Fabbrocini-Pallotta: ecco chi sono i proprietari del Benevento Calcio

La Curva Sud del Benevento
La Curva Sud del Benevento

Come tutti sanno, nella giornata di ieri è arrivato il tanto agognato passaggio di proprietà del Benevento Calcio dalle mani della famiglia Vigorito a quelle del duo Fabbrocini-Pallotta, con quest’ultimo che ne diventerà presidente. Tuttavia, dopo la sfilza di nomi fatti negli scorsi giorni, grande è stata la sorpresa nell’apprendere l’identità degli acquirenti così come grande è stata, fin da subito, la curiosità di conoscere la storia dei due nuovi protagonisti della vita del club giallorosso.

La storia della famiglia Fabbrocini comincia nel 1921 quando Angelo fondò la “Banca Angelo Fabbrocini & Figlio”. Il “Figlio” era Antonio Fabbrocini, padre del neo presidente del Benevento Alfredo. La Banca Fabbrocini si distinse fino alla fine degli anni ’60 come una delle migliori realtà finanziarie del sud Italia. Tuttavia, con il passaggio delle redini della società, nel frattempo divenuta “per azioni”, ai figli di Antonio, le cose non furono più come prima e nel 1973, durante una ispezione della Banca d’Italia, furono rilevate gravi irregolarità nel bilancio dell’istituto. Tutto ciò portò, per i figli di Antonio Fabbrocini, le accuse di violazione di leggi bancarie e di appropriazione indebita. La banca venne posta in liquidazione coatta e gli sportelli furono acquisiti dall’Istituto Bancario San Paolo di Torino. Si era nel 1981 e, quindi, 34 anni fa: le cose sono di molto cambiate e oggi Alfredo Fabbrocini è un affermato uomo d’affari con interessi non solo in Italia.

Il suo compagno di viaggio sarà Fabrizio Michele Pallotta, marito di Gabriella Fabbrocino, figlia di Alfredo. Pallotta ha i suoi interessi nell’ambito della sanità e nello specifico nel settore delle camere iperbariche. Sarà lui ad occupare la carica di presidente della società di via Santa Colomba.

Entrambe gli imprenditori sono molto vicini a Giovanni Lombardi, ex presidente ma ancora azionista della Casertana, che, essendo anche in ottimi rapporti di affari con la famiglia Vigorito, potrebbe aver fatto da “trait d’union” nella trattativa. La famiglia Vigorito, tuttavia, non esce del tutto di scena dal Benevento Calcio restandone, comunque, main sponsor con il marchio IVPC.

Altro nome che resta in organigramma, è quello del D.s. Di Somma che, quindi, potrà già mettersi al lavoro per l’allestimento della nuova rosa per il prossimo campionato.

Il 2 luglio, nella sala stampa del “Vigorito”, si terrà la conferenza stampa di presentazione della nuova società nella quale verranno svelati gli obiettivi per la prossima stagione e, forse, anche il nome del nuovo tecnico del Benevento.

 

Per la storia della Banca Fabbrocino fonte: Sito Ufficiale Banca Intesa Sanpaolo

Maurizio Morante