Sporting Ponte. Coronato il sogno: rossoblù in Prima Categoria - I AM CALCIO BENEVENTO

Sporting Ponte. Coronato il sogno: rossoblù in Prima Categoria

I festeggiamenti dello Sp. Ponte
I festeggiamenti dello Sp. Ponte
BeneventoPrima Categoria

Ha avuto bisogno di ulteriori due match play-off dopo aver perso la vittoria diretta del campionato negli ultimi 90' di gioco ma lo Sporting Ponte è riuscito comunque a centrare l'obiettivo stagionale della promozione in Prima Categoria. La società del presidente Luca Simeone, infatti, ha sconfitto nella finalissima della scorsa domenica il Ceppaloni Intercolline, la sorpresa più bella del girone B di Seconda Categoria: a decidere il match sono state le reti, una per tempo, di Martino e Ascione.

Una stagione, quella dello Sporting Ponte, vissuta fin dall'inizio nelle zone alte della classifica e con l'obiettivo della conquista dell'accesso in Prima Categoria mai nascosto. In panchina, fino a metà stagione, c'è stato mister Carmine Zeoli al quale va il ringraziamento del dirigente Andrea Rillo per l'ottimo lavoro svolto e per i suoi meriti nella promozione finale. All'ex tecnico del San Giorgio del Sannio è poi subentrato mister Gaetano Fasano che ha condotto "la nave in porto". 

Le ottime prestazioni dell'intera rosa, che hanno portato uno score finale di 19 vittorie, 6 pareggi e sole 3 sconfitte, sono state impreziosite da alcuni exploit di singoli calciatori come il bomber Alessio Fusco, che ha chiuso al terzo posto nella classifica marcatori mettendo a referto ben 27 reti.

Nulla, però, sarebbe stato possibile senza l'ottimo operato della dirigenza rossoblù che ha saputo anzitutto costruire un'ottima rosa ma che, ancor più sapientemente, ha saputo gestire i vari momenti della stagione, dalla gioia per la vittoria nell'importante scontro diretto contro il Real Arienzo alla delusione per la sconfitta negli ultimi 90' di gioco contro il Pannarano che hanno decretato la partecipazione ai play-off poi vinti.

Ora lo Sporting Ponte, in tutte le sue componenti, è chiamato ad una ulteriore sfida: confermare anche in Prima Categoria quando fatto di buono nelle ultime due stagioni.

Maurizio Morante