Sp. Cerreto. Franco: "Contro il Durazzano sulle ali dell'entusiasmo" - I AM CALCIO BENEVENTO

Sp. Cerreto. Franco: "Contro il Durazzano sulle ali dell'entusiasmo"

Il D.s. Giuseppe Franco, Sp. Cerreto
Il D.s. Giuseppe Franco, Sp. Cerreto
BeneventoTerza Categoria Girone A

L'11a giornata del girone A di Terza Categoria, ultima di andata, presenta come match di cartello Sporting Cerreto-Durazzano, gara nella quale si affrontano, rispettivamente, la terza e la prima forza del torneo. Con il D.s. dei biancoverdi, Giuseppe Franco, abbiamo fatto il punto sulla prima parte di stagione di Meglio e compagni e sulle ambizioni future della società.

Direttore, visti gli sforzi fatti in chiave mercato, le prestazioni offerte sul campo ed i risultati ottenuti, avete rispettato le aspettative di inizio stagione?

Noi siamo partiti con l'ambizione di chiudere tra le prime tre al termine del campionato ma, vista anche la forza delle avversarie, Durazzano ed F.C. San Giorgio su tutte, possiamo dire che siamo anche andati oltre quanto previsto. Consideriamo sempre che il nostro è un piccolo centro e quindi dobbiamo fare i conti con un bacino ristretto nel quale attingere per i calciatori e con poche risorse a livello economico. 

Quali delle avversarie fino ad ora affrontate l'ha colpita di più?

Direi sicuramente il Limatola, contro il quale abbiamo pareggiato in casa non molto tempo fa. Per il resto direi che tutte hanno rispecchiato quanto ci saremmo aspettati prima di giocare le partite; contro il Frasso Telesino c'è stata, invece, la nostra giornata no: era comunque un derby e ci avrebbe fatto piacere un risultato diverso.

La finestra di mercato invernale è ancora aperta: pensate di chiudere ancora qualche operazione o siete a posto così?

Il nostro mercato può dirsi chiuso anche perché non vogliamo andare ad intaccare gli equilibri che si sono creati fino ad ora. Tuttavia, se si presentasse una occasione da cogliere al volo sapremo farci trovare preparati.

La prossima sfida di campionato vi vedrà opposti alla capolista Durazzano: come arriva lo Sporting Cerreto a questo importante impegno?

C'è molto entusiasmo per il match contro il Durazzano e speriamo di avere la rosa al completo per affrontarlo al meglio. Noi ci arriviamo con l'entusiasmo che ha portato la vittoria in casa del San Leucio della scorsa settimana: abbiamo espugnato il campo della seconda in classifica, impresa non facile e che ci ha dato grande carica. Si sfideranno due squadre che sicuramente si rispettano molto ma che giocheranno a viso aperto per assicurarsi i tre punti in palio.

Proiettiamoci al futuro: a prescindere da quanto potrete fare sul campo, dovesse andar male, avete pensato ad un eventuale ripescaggio per la prossima stagione o volete conquistare la Seconda Categoria con i risultati?

Vogliamo vincere sul campo quindi l'idea di chiedere in futuro il ripescaggio non ci ha mai sfiorati. 

In un piccolo centro come Cerreto ci sono tre compagini di calcio, due di calcio a 11, la vostra e l'Atletico Cerreto in Prima Categoria, e una di calcio a 5: come sono i rapporti tra le società?

Faccio anzitutto i complimenti all'Atletico Cerreto per la riuscita della scuola calcio: lavorare con i giovani non è mai un'impresa facile e loro ci stanno riuscendo molto bene. I rapporti sono tranquilli con tutti anche perché, proprio perché siamo un piccolo comune, ci conosciamo tutti e, anche in presenza di piccole incomprensioni, tutte facilmente superabili, ci si ritrova sempre tutti al bar a discuterne davanti ad un caffè.

Maurizio Morante

Terza Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche