Benevento-Reggina 4-0: i giallorossi risorgono, amaranto non pervenuti - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento-Reggina 4-0: i giallorossi risorgono, amaranto non pervenuti

Artur Ionita, Benevento
Artur Ionita, Benevento
BeneventoSerie B

Dopo tre sconfitte di fila, il Benevento torna alla vittoria con un perentorio 4-0 su una Reggina reduce da tre vittorie consecutive in trasferta. Gara praticamente senza storia quella vista al "Vigorito", con i giallorossi in controllo fin dalle prime battute di gioco e gli amaranto che non hanno mai impensierito la retroguardia di casa.

Mister Caserta ripropone Elia come terzino destro e Letizia spostato a sinistra al posto dell'infortunato Foulon; in mediana c'è Viviani con Acampora mentre Ionita agisce da trequartista con Insigne ed Improta ai suoi lati e Lapadula unica punta. La Reggina di mister Aglietti presenta, invece, il consueto 4-4-2 con gli ex Di Chiara, sull'out mancino arretrato, e Crisetig, in mediana, dal 1' e la coppia offensiva formata da Denis e Montalto.

Benevento aggressivo fin dai primi minuti: la prima conclusione arriva al 5' ed è di Insigne ma la palla termina alta. All'11' i giallorossi passano in vantaggio: cross di Letizia dalla sinistra sul secondo palo dove Viviani si inserisce con i tempi giusti e fredda Turati con un preciso colpo di testa. Al 23' i padroni di casa sfiorano il raddoppio:  lancio "panoramico" per Acampora a sinistra, l'ex Spezia arriva sul fondo e mette un rasoterra per Lapadula che, però, sbaglia la mira del diagonale e non inquadra la porta. Era la prova per il 2-0 che arriva 1' dopo: lancio di Viviani per Lapadula che scatta in campo aperto, arriva in area e batte Turati. Prima della chiusura del primo tempo, il Benevento ha altre tre chiare occasioni da gol. Alla mezzora è Viviani a provare il tiro a giro dal limite ma la palla si perde di poco sul fondo alla sinistra di Turati; 5' dopo il tentativo è di Improta, servito da Ionita, ma il tiro è debole ed il portiere ospite blocca a terra; infine, al 42', Lapadula prova a girare la palla in porta di prima in mezzo a due avversari ma il centravanti italo-peruviano non inquadra di poco la porta. La prima frazione si chiude con il punteggio di 2-0 per il Benevento sulla Reggina.

Nella ripresa la Reggina sembra partire meglio del Benevento ma sono i giallorossi che al 55' vanno vicini al 3-0 con un tiro dal limite di Ionita che centra in pieno la traversa a Turati battuto. Tre minuti dopo, però, si concretizza il triplice vantaggio dei sanniti: contropiede del Benevento portato da Lapadula che, all'ingresso in area, serve l'accorrente Ionita che deposita in rete un facile pallone. Al 61' ci prova il terzo ex di giornata, Hetemaj, con un tiro dal limite ma Paleari c'è e mette in angolo. Ancora Hetemaj, un giro di lancette dopo, serve Bellomo che prova di testa ma trova ancora il portiere giallorosso a bloccare la sfera. Al 64' è Turati a compiere un grande intervento su tiro di Insigne: la palla viene deviata in calcio d'angolo dal portiere della Reggina. Il Benevento continua a spingere e al 69' chiude definitivamente i conti: fuga di Insigne a sinistra, palla al centro, Stavropoulos la tocca ma arriva Tello che mette in rete. La gara finisce praticamete qui e si arriva al 90' senza ulteriori squilli da ambedue le parti. Senza neanche concedere recupero, al 90' il sig. Fourneau, arbitro dell'incontro, dichiara la fine delle ostilità: il Benevento torna alla vittoria e batte per 4-0 la Reggina.

IL TABELLINO

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO REGGINA Serie B