Benevento. Caserta: "Dimentichiamo Napoli, il Lecce è squadra forte" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Caserta: "Dimentichiamo Napoli, il Lecce è squadra forte"

Mister Fabio Caserta, Benevento
Mister Fabio Caserta, Benevento
BeneventoSerie B

Giorno di conferenza stampa per mister Caserta, tecnico del Benevento, in vista della partita di domani sera al "Vigorito" contro il Lecce degli ex Baroni, Lucioni, Tuia e Coda. Queste le parole dell'allenatore della Strega ai media:

"Glik è tornato questa mattina, oggi si è allenato a parte e valuteremo domani le sue condizioni fisiche anche alla luce di un piccolo problema riportato con la Polonia. 

Anche a Napoli abbiamo giocato per parecchio tempo a 3 in mezzo: il sistema di gioco è relativo perché dipende dagli interpreti e dalle loro caratteristiche. 

Moncini sta molto meglio rispetto all'inizio perché ha preso condizione e anche a Napoli ha giocato bene. Può reggere i 90'.

Il Lecce penso sia una squadra forte e che sarà una delle protagoniste del campionato. Ora non va guardata la classifica ma la squadra nell'insieme, sia come singoli che come collettivo. 

Giocare con gli esterno offensivi a piede invertito è una possibilità, lo abbiamo fatto anche nel corso della partita contro l'Alessandria.

Improta è un calciatore dalle qualità importati e può giocare in più ruoli. Col Napoli l'ho schierato più avanzato ed è stato ugualmente efficace.

Di Lecce, al di là della retrocessione, ho un bellissimo ricordo: è una città molto bella e un ambiente fantastico. 

Ogni campionato è a se, non mi va di parlare degli anni passati e soprattutto non voglio che i ragazzi pensino ancora alla partita col Napoli perché quella non fa testo. E' stata una bella serata ma ora guardiamo avanti.

I giovani bisogna farli lavorare e dar loro tempo. Hanno intrapreso un percorso che noi dobbiamo essere bravi a gestire. Sono sicuro che abbiamo a disposizione ragazzi che hanno voglia di crescere e migliorare: nel corso di questo campionato avranno lo spazio per farsi notare.

Foulon è un calciatore giovane con tanta forza fisica e sa che deve migliorare molto in fase difensiva. E' giovane e ha margini di miglioramento notevoli. 

I ragazzi sanno che per migliorare partita dopo partita bisogna lavorare tanto in settimana: anche le vittorie e le grandi prestazioni aiutano nel processo aumentando la consapevolezza nei propri mezzi.

Sau e Moncini hanno caratteristiche molto diverse, forti entrambe e per domani valuterò in base a molti fattori.

Acampora sta crescendo dal punto di vista fisico, gli manca ancora il ritmo gara ma può giocare dall'inizio. Le valutazioni le faremo anche in base all'avversario.

In questo momento è difficile fare valutazioni sulle pretendenti alla Serie A perché siamo solo alla terza giornata. Ci sono squadre partite con la chiara intenzione di vincere il campionato ma i valori non sono ancora venuti fuori".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B