Benevento 5. Collarile: "Giocheremo senza pensare alla gara di andata" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento 5. Collarile: "Giocheremo senza pensare alla gara di andata"

Il D.g. A. Collarile, Benevento 5
Il D.g. A. Collarile, Benevento 5
BeneventoCalcio a 5

Il Benevento 5 è atteso domani, ore 16, al PalaTedeschi, dalla "partita delle partite": la finale di ritorno per la promozione in Serie A2 che vedrà i giallorossi opposti alla Polisportiva Futura Calcio a 5, già battuta nella gara di andata al termine di un match non adatto ai deboli di cuore nel quale i sanniti erano andati sotto 4-1 per poi ribaltare la contese e vincere per 5-4. Con Antonio Collarile, d.g. giallorosso, siamo partiti proprio dalla gara di andata per parlare di come i ragazzi di mister Oliva si apprestano ad affrontare il match di ritorno.

Antonio, visto il risultato finale e l'andamento della partita di andata, l'avevate preparata diversamente? E, poi, hanno retto le coronarie?

Cominciamo dalle coronarie: hanno retto bene. L'avevamo preparata in modo diverso ma lì le cose sono andate diversamente anche per questioni climatiche. Il gran caldo che abbiamo trovato non ci ha permesso fin da subito di esprimerci come sempre e abbiamo impiegato un po' di tempo per entrare pienamente in partita.

Vista la vittoria nella partita di andata, al ritorno giocherete con più attenzione o farete comunque una partita di attacco?

Credo che se ci mettessimo a fare calcoli avremmo già perso: giocheremo per vincere come abbiamo sempre fatto. La giocheremo come fosse una gara su partita secca, senza pensare alla partita di andata. L'aspetto mentale sarà importante.

La stagione che sta per terminare vi ha visto protagonisti e ha portato in alto il nome di Benevento anche nel calcio a 5. Dovesse avverarsi il sogno promozione, quale sarà il passo successivo nel vostro processo di crescita?

Il passo ulteriore sarebbe quello di avvicinare alla nostra società altre persone che possano darci una mano. La Serie A2 è una categoria dispendiosa a livello economico e sarà necessario uno sforzo che noi da soli non riusciremmo ad affrontare se non tra milioni di difficoltà. Speriamo che la ribalta che ci siamo faticosamente conquistati serva ad aprire gli occhi a tante persone.

Secondo te chi potrebbe essere il vostro "uomo in più" nella partita di domani?

Dico senza ombra di dubbio Virenti. Ricordate il Puscas della prima promozione del Benevento in Serie A? Ecco, per noi Virenti è il nostro Puscas, quello che in tutti i play-off ha fatto la differenza: speriamo possa continuare la sua striscia.

Maurizio Morante