Benevento. Imprecisione e mancanza di coraggio costano care - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Imprecisione e mancanza di coraggio costano care

Mister F. Inzaghi, Benevento
Mister F. Inzaghi, Benevento
BeneventoSerie A

Il calcio non ricorda, o fa quantomeno molta fatica a ricordare, un allenatore che abbandona il campo a 5' dalla fine della partita più importante della stagione. "Non ho visto il gol del Crotone" ha dichiarato Filippo Inzaghi ai microfoni delle tv che lo intervistavano nel post-gara. Come faccia un allenatore, che è stato in precedenza un calciatore di altissimo livello vincitore di Champions e Mondiale, ad abbandonare la panchina della sua squadra durante i 5' forse più importanti della stagione resterà un mistero. 

Altro problema per il Benevento è la presenza in campo di Schiattarella, ancor più vestendo la fascia da capitano. Calciatore mediocre, che alla sua prima esperienza in massima serie aveva fatto solo panchina e visto il campo con il contagocce, e si parlava della Spal non del Real Madrid, che palesa, da almeno 5 mesi, limiti tecnici ma soprattutto caratteriali evidentissimi. Merito suo quello di aver incrinato un gruppo che era sempre stato la forza della compagine giallorossa (vedi promozioni dalla C alla B e quella successiva dalla B alla A) dapprima con la lite con Roberto Insigne, finita alla ribalta della stampa nazionale, e poi con gesti nei confronti dei compagni che dimostrano la sua totale inadeguatezza al ruolo di leader. 

Il presidente Vigorito ha dichiarato che a Torino, nell'ultima giornata di campionato, qualora la partita dovesse essere decisiva per la salvezza, porterà solo i calciatori che se la sentiranno di giocare al massimo e che non avranno paura. Speriamo che le risposte che riceverà il numero uno giallorosso siano sincere e che i calciatori in campo dimostrino effettivamente coraggio e attaccamento ad una maglia che rappresenta un popolo che, quanto ad amore elargito, non si è mai tirato indietro.

La Redazione

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A