Benevento-Crotone 1-1: Lapadula illude, Simy gela i giallorossi - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento-Crotone 1-1: Lapadula illude, Simy gela i giallorossi

G. Lapadula, Benevento
G. Lapadula, Benevento
BeneventoSerie A

Il Benevento vuole assolutamente conquistare la vittoria contro il Crotone già retrocesso per poi giocarsi il tutto per tutto all’ultima giornata in casa del Torino: la salvezza dei giallorossi passa, dunque, per la conquista dei tre punti contro i calabresi.

Mister Inzaghi lancia Letizia, seppure non al meglio, dal 1’ e, nel 4-3-2-1, schiera Caprari ed Insigne a supporto della punta Lapadula. Nei rossoblù, Cosmi concede un turno di riposo al portiere titolare Cordaz e inserisce Festa tra i pali.

La prima azione pericolosa della gara è di marca ospite e arriva all’11’: Ounas semina il panico nella difesa giallorossa evitando Hetemaj e Glik ma, davanti a Montipò, spara la palla in curva. Due minuti dopo il Benevento passa in vantaggio: azione personale di Caprari il cui tiro viene ribattuto, la palla viene riconquistata da Letizia che serve Hetemaj in area, questi fa da sponda per Lapadula che, di sinistro, batte Festa. Al 23’ gli ospiti restano in 10’: Lapadula è lanciato verso la porta rossoblù ma, al limite dell’area ospite, Golemic lo atterra e viene espulso dal direttore di gara. Al 27’ il Benevento va vicinissimo al raddoppio con Insigne che, dal limite, coglie la traversa con la “specialità della casa”, il sinistro a giro dal limite dal lato destro dell’area ospite. I padroni di casa vanno ancora vicini al gol al 43’: ripartenza di Lapadula che, arrivato in area, serve Schiattarella il cui tiro, però, è forte ma addosso a Festa che devia. Al 45’ è Lapadula, servito da Insigne, ad impegnare di nuovo Festa che mette in corner il potente tiro del centravanti ex Lecce e Milan. Dopo 4’ di recupero termina la prima frazione con il punteggio di 1-0 in favore del Benevento. Da segnalare che mister Inzaghi è stato costretto ad effettuare due cambi per gli infortuni, non contemporanei, di Ionita e Depaoli: al loro posto, rispettivamente, sono entrati Improta e Tuia.

Al ritorno dagli spogliatoi, Inzaghi procede ad una nuova sostituzione con l’ingresso di Dabo al posto di Caprari, che ha accusato un problema al polpaccio. Cambio anche tra le fila crotonesi con Pereira che prende il posto di Marrone. Il Benevento si abbassa nella ripresa e comincia ad agire di rimessa: al 61’ Lapadula porta palla e la scarica a Schiattarella che prova il pallonetto dal limite ma per Festa è tutto facile e blocca in presa. Al 73’ Lapadula sfiora il raddoppio con un rasoterra di sinistro che sfiora il palo alla sinistra di Festa ed esce sul fondo. I giallorossi di Inzaghi controllano gli avversari ma non riescono a chiudere la partita e al 93', al terzo dei 4' di recupero concessi dal signor Giacomelli, vengono gelati dal pareggio di Simy, servito in area da Pereira, che sigla la sua 20a rete stagionale. All'ultimo assalto Glik ci prova di testa ma trova Festa pronto alla parata. Al triplice fischio, quindi, il finale è di 1-1 tra Benevento e Crotone: i giallorossi dovranno sperare in una sconfitta del Torino sul campo della Lazio per poi giocarsi in casa dei granata la salvezza nell'ultimo turno di campionato. 

IL TABELLINO

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO CROTONE Serie A