Benevento. Anche i politici sanniti alzano la voce contro Mazzoleni - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Anche i politici sanniti alzano la voce contro Mazzoleni

Il sindaco di Benevento, C. Mastella
Il sindaco di Benevento, C. Mastella
BeneventoSerie A

Gli episodi accaduti nella partita tra Benevento e Cagliari, vinta dai sardi per 3-1, riguardanti l'operato del Var Mazzoleni e dell'arbitro Doveri, che hanno scatenato l'ira del presidente giallorosso Vigorito, hanno sollevato anche la protesta degli esponenti della politica sannita.

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha così commentato l'accaduto sulla propria pagina Facebook: "A pensar male si fa peccato ma assai spesso si indovina. Lo diceva Andreotti e lo ripeto io. Come mai l’arbitro Mazzoleni era nella cabina Var a Napoli ed oggi a Benevento. A Napoli contro il Cagliari annullò il gol di Osimhen, oggi ha annullato il rigore del Benevento”.

La moglie del primo cittadino sannita, la senatrice Sandra Lonardo, annuncia una interrogazione parlamentare sull'accaduto odierno: "Presenterò, domani, una interrogazione parlamentare al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, come titolare dello sport, anche se la delega è affidata ad un Sottosegretario, per chiedere di riferire, al Parlamento, sulla strana vicenda della presenza dell’arbitro di calcio Mazzoleni, sia a Napoli che a Benevento. In entrambi i casi, era il Cagliari a giocare. E nei due casi, Mazzoleni ha annullato un goal regolare al Napoli, quindi agevolando il Cagliari, e questa volta, a Benevento, negando alla squadra di casa un rigore, favorendo, così, la squadra avversaria. Chiederò al Presidente del Consiglio di conoscere le ragioni di questa doppia presenza di Mazzoleni e se non ritenga che episodi come questi contrastino con la correttezza sportiva, demolendo l’idea, anche pedagogica, che lo sport rappresenta”.

Anche il presidente ASI Benevento, Luigi Barone, ha espresso il suo biasimo su quanto successo al "Vigorito": Ritengo che sulla partita di oggi tra Benevento e Cagliari le procure sportive e ordinarie debbano aprire un’inchiesta immediata. Si tratta di una partita importantissima e non può essere affidata a un arbitro, tal Mazzoleni, che già la settimana scorsa togliendo un gol assolutamente regolare al Napoli aveva penalizzato il Benevento regalando un punto al Cagliari. Oggi il disegno si è completato con la chiamata per annullare al Benevento un rigore regolarissimo fischiato con convinzione dall’arbitro Doveri. È un disegno evidentemente che serve a salvare il Cagliari ma le autorità non possono far finta di nulla perché oltre all’aspetto sportivo che coinvolge il popolo sannita c’è anche un serio danno ad una società che con uno straordinario impegno finanziario e organizzativo ha portato il Benevento in A. Grazie al Presidente Vigorito a prescindere“.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A