Benevento. Vigorito: "Mazzoleni è stato scandaloso! E' una vergogna" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Vigorito: "Mazzoleni è stato scandaloso! E' una vergogna"

Il Pres. O. Vigorito, Benevento
Il Pres. O. Vigorito, Benevento
BeneventoSerie A

E' un fiume in piena il presidente del Benevento, Oreste Vigorito, ai microfoni di Sky. Il numero uno giallorosso si è scagliato contro l'operato del signor Mazzoleni al VAR, reo di aver condizionato la decisione dell'arbitro Doveri che ha poi revocato il rigore in un primo momento concesso ai giallorossi e che poteva valere il momentaneo 2-2, denunciandone gli errori commessi non solo in occasione della partita odierna. Queste le dure parole del presidente dei sanniti:

"Io credo che con i mezzi tecnici a disposizione si possa vedere chiaramente quanto accaduto. Tutti hanno visto tranne il signor Mazzoleni. Dopo 15 anni, nei quali non ho mai parlato degli arbitri, posso dire che Mazzoleni ci ha penalizzato. Non lo dico solo io, mi sono arrivati messaggi da tutta Italia. Io sono uno di quelli che voleva la VAR perché pensavo che potesse aiutare ed invece oggi è servito solo a giustificare le loro cavolate. E’ una scandalo quanto accaduto. Il mio non è uno sfogo, è il commento alle immagini: quando voglio sfogarmi vado da un prete. L’arbitro ha detto a Viola che il tocco era leggero: che differenza c’è col tocco di Osimehm di domenica scorsa? Questa cosa dell’intensità del tocco non sta né in cielo né in terra. Quando si vuole ammazzare una squadra del sud si manda Mazzoleni. Mi assumo la responsabilità di quanto dico, ora mi mandassero dove vogliono, ammesso che rimanga ancora nel mondo del calcio.

La mia è una ferma condanna all’uso che si fa del VAR in questo campionato: da strumento di aiuto per gli arbitri a mezzo per danneggiare le squadre. E’ sotto gli occhi di tutti che contro di noi il VAR si comporta sempre in un certo modo. E’ poco opportuno inviare per due partite di fila Mazzoleni al VAR sempre per la stessa squadra che, guarda caso, deve salvarsi. Il mio non è uno sfogo ma una denuncia: se qualcuno si sente offeso mi querelasse".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A