Benevento. Testa al Cagliari ma non è la sola partita importante - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Testa al Cagliari ma non è la sola partita importante

Il Benevento
Il Benevento
BeneventoSerie A

Pippo Inzaghi, tra i suoi mantra, ha quello del "il nostro destino è nelle nostre mani". Lo diceva quando aveva 8 punti di margine sulle inseguitrici, lo dice oggi che la sua squadra è al terzultimo posto in classifica. E' un mantra che dovrebbe, il condizionale è d'obbligo, far capire ancora di più l'importanza del match di domenica prossima contro il Cagliari, gara cruciale per il cammino verso la salvezza della Strega.

La partita contro il Milan, seppure abbia consegnato l'ennesima sconfitta, ha lasciato comunque vedere un Benevento vivo, che ha provato a far male ai rossoneri seppure il diverso tasso tecnico tra le due squadre fosse molto evidente. La prestazione dei giallorossi è stata sottolineata anche da mister Inzaghi nel post-gara: il tecnico giallorosso ha ricordato l'importanza del prossimo match contro il Cagliari dicendo che se contro i sardi la squadra metterà in campo la stessa voglia allora un risultato positivo è possibile.

L'importante, però, è non considerare la partita contro il Cagliari come la sola che conti: dopo, infatti, ci saranno Atalanta, Crotone e Torino contro le quali andare a caccia di ulteriori punti che possano evitare quella discesa in Serie B che solo qualche mese fa sembrava una ipotesi del tutto remota. I calabresi sono già retrocessi ma, vista la rivalità sportiva che ha sempre connotato le due squadre, non verranno certamente nel Sannio a regalare punti; il Torino, all'ultima giornata, potrebbe essere, come lo stesso Benevento, ancora invischiato nella bagarre per la retrocessione e, quindi, venderà carissima la propria pelle. 

Quattro partite, dodici punti in palio: in ogni singolo minuto di gioco, i calciatori del Benevento saranno chiamati a dare il 110% per regalare ai tifosi la possibilità di rivedere anche nel prossimo campionato la propria squadra calcare i campi della massima serie italiana.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A