Benevento-Roma: Inzaghi può sorridere, Fonseca deve stringere i denti - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento-Roma: Inzaghi può sorridere, Fonseca deve stringere i denti

I mister Inzaghi e Fonseca
I mister Inzaghi e Fonseca
BeneventoSerie A

Sarà una Roma reduce dalle fatiche di Europa League quella che domenica sera affronterà il Benevento al "Vigorito". La compagine di Fonseca, infatti, questa sera sarà impegnata sul campo del Braga nei sedicesimi di finale della seconda competizione europea per club.

Tra le fila dei capitolini è previsto turnover per preservare qualche calciatore in vista dell'impegno nel Sannio. Dzeko ritroverà il suo posto al centro dell'attacco ma senza la fascia di capitano che sarà al braccio di Cristante. In mediana ci dovrebbe essere Diawara, al posto di Villar, accanto a Veretout con il francese chiamato a fare gli straordinari dopo la doppietta all'Udinese. Sulla fascia destra Bruno Peres dovrebbe far rifiatare Karsdorp. Possibile avvicendamento anche tra i pali con Consigli favorito su Pau Lopez.

Può, invece, sorridere Pippo Inzaghi che in vista del posticipo serale della domenica recupererà Ionita e Improta, al rientro dopo aver scontato il turno di squalifica. Proprio il moldavo è al centro di un "intrigo" tattico in vista della gara contro la Roma. Il tecnico dei sanniti, infatti, sta pensando a lui come possibile trequartista da affiancare a Caprari andando poi a riproporre la mediana che ha fatto faville in serie B lo scorso anno con Viola, Schiattarella ed Hetemaj. A perdere il posto, quindi, potrebbe essere Improta, pronto a dare il suo contributo a gara in corso. Altra soluzione al vaglio è quella che vede Iago Falque giocare dal 1' accanto a Caprari, con una mediana più operaia formata da Ionita, Schiattarella ed Hetemaj e Viola ed il dinamico centrocampista napoletano che partono dalla panchina. Il tecnico della Strega ha circa 72 ore per sciogliere gli ultimi dubbi di formazione.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO ROMA Serie A