Crotone-Benevento 4-1: i giallorossi cadono allo "Scida", doppio-Simy - I AM CALCIO BENEVENTO

Crotone-Benevento 4-1: i giallorossi cadono allo "Scida", doppio-Simy

N. Simy, Crotone
N. Simy, Crotone
BeneventoSerie A

Stati emotivi diversi quelli che caratterizzano Crotone e Benevento al momento della sfida allo “Scida”. I calabresi sono alla disperata caccia di punti che li tengano in corsa per la salvezza e devono fare i conti con numerose assenze; Inzaghi vuole proseguire nel percorso più che positivo che ha caratterizzato il girone di andata dei giallorossi e recupera, seppure per la panchina, elementi fondamentali come Viola, Caldirola e Iago Falque.

Mister Stroppa conferma le indiscrezioni della vigilia e schiera Messias sulla linea dei centrocampisti con Simy-Riviere coppia d’attacco: uno schieramento molto offensivo che servirà ad aggredire fin da subito il Benevento. Dal canto loro, i sanniti presentano Tuia, recuperato, dal 1’ in difesa, Improta nel ruolo di terzino e Ionita di nuovo come regista al posto di Schiattarella, positivo al covid.

Al primo affondo della partita il Crotone si porta in vantaggio: cross di Pereira dalla sinistra, Glik, nel tentativo di anticipare Simy, mette nella propria porta. Il Benevento reagisce bene collezionando una serie di calci d’angolo. Proprio su una ripartenza successiva ad un corner per i giallorossi arriva, però, il raddoppio della compagine di Stroppa: Messias serve Riviere sulla corsa, da questi a Vulic al centro dell'area che, con la complicità di una deviazione di Glik, serve Simy che batte Montipò. Gli ospiti non demordono e al 39’ vanno vicini al gol: Lapadula, in contropiede, serve Insigne che prova a piazzarla ma trova la respinta di Cordaz, lo stesso Lapadula riconquista la sfera ma calcia a lato. Al 40’ Insigne è costretto ad alzare bandiera bianca a causa di un infortunio: al suo posto entra Caprari. Nel primo dei tre minuti di recupero concessi dal signor Sozza, arbitro del match, tocco morbido di Sau al centro dell'area per Hetemaj che prova una splendida mezza rovesciata ma Cordaz risponde con un grande intervento e sventa il pericolo. Alla fine della prima frazione di gioco il Crotone va al riposo con il punteggio di 2-0 sul Benevento.

La ripresa si apre in maniera pessima per il Benevento che subisce ancora la furia del Crotone. Al 54’ Riviere difende bene palla al limite dell’area, serve al centro Simy che sfugge a Barba e sigla la sua personale doppietta. Al 65’ è, poi, Vulic ad insaccare nella porta giallorossa con un bel tiro di destro che prende la traiettoria giusta e si insacca nell’angolo alla sinistra di Montipò. Girandola di sostituzioni da ambo le parti che porta la partita all’83’ quando il Benevento rende meno amaro il parziale con la rete di Iago Falque, entrato da poco. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, la palla arriva allo spagnolo che scaglia un poderoso sinistro dal limite che, complice un leggero tocco di Djidji, non lascia scampo a Cordaz. Dopo i 3' di recupero concessi, il direttore di gara decreta la fine delle ostilità: allo "Scida", il Crotone batte per 4-1 il Benevento e rilancia le proprie speranze salvezza. 

IL TABELLINO

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO CROTONE Serie A