Benevento. Dabo: "Società e città mi hanno conquistato fin da subito" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Dabo: "Società e città mi hanno conquistato fin da subito"

B. Dabo e L. Montipò, Benevento
B. Dabo e L. Montipò, Benevento
BeneventoSerie A

In gol ieri sera nel 3-1 del Burkina Faso sul Malawi (sua la terza rete dopo la doppietta del compagno Traore), Bryan Dabo, centrocampista burkinabè del Benevento è stato intervistato dal portale Tuttomercatoweb. Queste le sue parole:

BENEVENTO - Il club mi ha conquistato fin dal primo contatto telefonico. Mister Inzaghi ed il D.s. Foggia mi hanno fortemente voluto. Mi è stato presentato un progetto che prevede la salvezza in A e poi una crescita costante. La fiducia che hanno riposto in me è stato un fattore determinante nella mia scelta. Dalle loro parole ho capito che non solo mi avevano seguito da vicino ma che avevano anche chiesto informazioni su di me da diverse fonti.

In città mi trovo molto bene: è piccola e si riesce ad avere contatto praticamente giornaliero con i tifosi anche se, vista la situazione attuale, si esce poco o nulla. L'atmosfera nel gruppo è ottima: lavoriamo tutti per conquistare la salvezza.

INZAGHI - Con lui mi trovo bene. Il suo sguardo è sempre proiettato al futuro e fa sempre molta attenzione anche al minimo dettaglio. Il lavoro settimanale è importante per lui e ci fa crescere molto. E' un allenatore che trasmette fiducia anche nei confronti di chi gioca meno degli altri. Nonostante la nostra squadra abbia come impegno il solo campionato, lui cerca sempre di utilizzare più giocatori possibile e questo fa la differenza perché nessuno si sente escluso e tutti sono sempre nel progetto. Per una squadra che punta alla salvezza tutto ciò è molto importante.

OBIETTIVI - Puntiamo decisamente alla salvezza, non avrebbe senso pensare ad altro prima di aver raggiunto questo obiettivo. Dobbiamo guardare ad una gara alla volta e non smarrire mai la nostra identità. Abbiamo dimostrato di essere una squadra tosta: ora dobbiamo solo aumentare la qualità del gioco e fare i punti che ci mancano il più presto possibile. Personalmente punto a giocare il maggior numero di partite dimostrando di poter giocare in Serie A. 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie A