Rione Libertà. Iannuzzi: "Siamo in bilico, per ora nessuna certezza" - I AM CALCIO BENEVENTO

Rione Libertà. Iannuzzi: "Siamo in bilico, per ora nessuna certezza"

Mister V. Iannuzzi, Rione Libertà
Mister V. Iannuzzi, Rione Libertà
BeneventoPrima Categoria

Le compagini dilettantistiche sono alle prese con l'allestimento della rosa per la stagione 2020/21, la prima post-covid. Molte, proprio a causa della pandemia, sono le difficoltà che presidenti, dirigenti ed allenatori dovranno affrontare ma quella primaria è senza dubbio la riduzione dei budget a disposizione a causa della crisi economica seguita appunto alla diffusione del virus. 

Tra le compagini in difficoltà c'è anche il Rione Libertà del presidente Bruno Formato e di mister Vincenzo Iannuzzi ed è proprio il tecnico giallorosso a fare il punto della situazione ai nostri microfoni:

"La nostra situazione può definirsi "in bilico": al momento non siamo sicuri di partecipare al prossimo torneo di Prima Categoria. Io ed il presidente Formato, senza fermarci un attimo, stiamo cercando nuovi soci che possano darci una mano in questo periodo delicato. Siamo una società che vive di piccole sponsorizzazioni e, come tutti ben sanno, vista la crisi, chi in passato ha potuto aiutarci quest'anno non può farlo o, in caso positivo, può farlo in misura ridotta. Abbiamo discorsi intavolati con altre persone coinvolte nel calcio sannite e magari unendo le forze con un'altra società potremmo anche farcela.

Una volta sistemate le questioni societarie penseremo all'allestimento: chi resterà con noi o chi arriverà a vestire i nostri colori deve essere cosciente del nostro modo di fare calcio. Da noi il calcio è una passione e un divertimento: chiediamo solo persone motivate, che pensino al divertimento legato al nostro sport e lo faccia in maniera seria. Per intenderci: non vogliamo calciatori che pensino al Real Madrid o al Barcellona, noi non siamo nulla di tutto ciò. Sarebbe una sconfitta se riuscissimo a sistemare le questioni societarie e poi non si riuscisse a formare una rosa. Voglio ricordare che lo scorso anno, con una rosa a costo zero, abbiamo ottenuto un ottimo risultato chiudendo al terzo posto al momento dell'interruzione per il covid: è il campo che ci ha premiati per il lavoro svolto. 

Visti gli sforzi che stiamo profondendo io ed il presidente Formato ci dispiacerebbe oltremodo se il Rione non dovesse essere ai nastri di partenza. Detto ciò, qualora uscissimo sconfitti da questa battaglia, per quanto riguarda il mio futuro, comincerò a valutare le proposte che mi sono già arrivate o che mi arriveranno e alle quali, per il momento, ho detto di no. Non dovesse piacermi nessuna delle opzioni allora continuerò a studiare rimanendo alla finestra in attesa di un progetto serio ed ambizioso che mi consenta di lavorare con serenità". 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:RIONE LIBERTà Prima Categoria