Benevento. Vigorito: "La corsa? Una promessa fatta a mio fratello" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Vigorito: "La corsa? Una promessa fatta a mio fratello"

Il Pres. O. Vigorito, Benevento
Il Pres. O. Vigorito, Benevento
BeneventoSerie B

Ha fatto una grande corsa insieme al D.s. Foggia e a mister Inzaghi: il presidente Oreste Vigorito ha mantenuto una promessa fatta anni fa al suo compianto fratello Ciro e poi, con la voce commossa, ha così commentato l'impresa del suo Benevento:

La gente non è mai assente dallo stadio, rimangono i loro cori e i loro suoni, bisogna solo saperli vedere. La corsa? Era una promessa che avevo fatto a mio fratello, gli ho detto che saremmo tornati e lo abbiamo fatto. Non era scontato fare festa, lo abbiamo visto anche stasera. Quando ci arrivi sembra tutto semplice, poi ti ricordi tutti i sacrifici fatti per essere dove siamo arrivati e allora un momento così ti ripaga di tutto. 

Dico alla gente di ascoltare i sussurri del vento e i battiti del cuore: questa frase la diceva sempre mio fratello Ciro e ai tifosi dico di fare lo stesso. Magari non vinceremo sempre ma saremo felici e convinti di averci provato fino in fondo.

Calciomercato? Pensavo che bastassero un nome e un cognome, poi ho capito che bisogna prendere giocatori idonei. In questo gruppo ci sono giocatori straordinari. Foggia non è un direttore sportivo ma uno di famiglia. Non è il solo ma ha un posto speciale perché ha sofferto come noi. Remy? E' una bugia raccontata dal nostro direttore".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B