Cittadella-Benevento 1-2: gol dell'ex per Moncini, decide Maggio - I AM CALCIO BENEVENTO

Cittadella-Benevento 1-2: gol dell'ex per Moncini, decide Maggio

C. Maggio, Benevento
C. Maggio, Benevento
BeneventoSerie B

Prima trasferta dell’anno per la capolista Benevento che affronta il Cittadella di mister Venturato. Poche le novità di formazione nei sanniti: mister Inzaghi lascia Kragl in panchina ed al suo posto schiera Insigne dal 1’; in difesa c’è Volta al posto dell’infortunato Tuia mentre in mediana c’è il rientro di Hetemaj, assente per influenza contro il Pisa, che riprende il suo posto accanto a Viola e Schiattarella. La coppa d’attacco è formata da Coda e Sau con i nuovi acquisti Moncini e Barba, quest’ultimo alla prima convocazione, in panchina. Per i padroni di casa, invece, al netto delle assenze, formazione quasi obbligata: Diaw parte inizialmente dalla panchina e al suo posto, nel reparto avanzato, accanto a Luppi, c’è Stanco al suo esordio con la maglia dei veneti.

Primo tempo avaro di emozioni: il Benevento si è reso pericoloso con due azioni personali di Sau ma l’ex Cagliari è stato chiuso da Paleari in ambedue i casi; per i padroni di casa tentativo di Proia dal limite chiuso bene da Montipò.

Nella ripresa c’è più vivacità in campo e più nervosismo. Dopo un solo minuto, Adorni, già ammonito, lascia il Cittadella in 10 prendendo il secondo giallo. Inzaghi ridisegna la sua squadra ed inserisce Improta e Moncini. Al 67’ gli ospiti vanno vicini al vantaggio: cross di Viola, al centro dell’area svetta Caldirola ma il suo colpo di testa sbatte sulla base del palo alla destra di un Paleari battuto; sulla respinta Insigne, da pochi passi, fallisce mandando sul portiere e, quindi, in angolo. Al 70’ è proprio l’ex di turno a sbloccare la contesa: cross di Letizia da sinistra a destra nella zona occupata di Insigne che fa da sponda di testa per Moncini che, sottomisura, non fallisce e porta i giallorossi avanti di un gol e di un uomo. La gioia del vantaggio dura solo 5’ perché su una distrazione della difesa del Benevento, Stanco si incunea in area e Letizia commette fallo su di lui. Per l’arbitro è rigore e dagli undici metri Iori non sbaglia festeggiando nel migliore dei modi le sue 300 presenze con la casacca del Cittadella. Nonostante l’uomo in meno il Cittadella non demorde: all’81 ci prova Gargiulo da posizione defilata ma la sfera termina sull’esterno della rete. Passano altri 6’ ed il Benevento si riporta avanti nel punteggio: cross di Kragl, entrato al posto di Insigne, dalla sinistra, in area di rigore Maggio stacca con un perfetto “terzo tempo” e batte, come nella gara d’andata, Paleari per la rete dell’1-2. Dopo 5’ di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro che certifica la vittoria del Benevento sul campo del Cittadella per 2-1.

IL TABELLINO

IAM CALCIO BENEVENTO per voi: due strumenti per sapere tutto sul calcio sannita!   

I GRUPPI SU WHATSAPP 

Il Canale dedicato ai TIFOSI del BENEVENTO.  Entra tramite link di invito (clicca qui) 

Il Canale dedicato a TUTTO IL CALCIO SANNITA. Entra tramite link di invito (clicca qui)

LE APP  

Ecco TIFO BENEVENTO, l'app per la tua squadra di calcio

Ecco IAMCALCIO BENEVENTO, l'app per tutto il calcio sannita

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO CITTADELLA Serie B