P. Puglianello. Fasano: "Girone tosto ma altrettanto affascinante" - I AM CALCIO BENEVENTO

P. Puglianello. Fasano: "Girone tosto ma altrettanto affascinante"

Mister G. Fasano con la dirigenza
Mister G. Fasano con la dirigenza
BeneventoPromozione Girone A

La neopromossa Polisportiva Puglianello è una delle note liete del girone A di Promozione, notoriamente il più "complicato" del panorama campano visto il calibro delle piazze e delle squadre normalmente coinvolte. La formazione del presidente Panaro e del D.g. Carbone occupa attualmente la quinta piazza in classifica ed è quindi in piena corsa per la qualificazione al post-season. A guidare in panchina Di Santo e compagni c'è mister Gaetano Fasano, al debutto anche lui nel girone A, che abbiamo raggiunto per un'intervista: queste le sue parole ai nostri microfoni.

Siete, oggettivamente, la sorpresa del vostro girone visto il ruolino di marcia avuto fino ad ora ed il calibro delle vostre avversarie. Vi sareste aspettati questo inizio e come vanno ripartiti i meriti tra allenatore, società e calciatori?

Ogni anno c'è sempre la speranza di fare bene ma tutto, alla fine, passa per il giudizio del campo ed è proprio questo che ci sta dando ragione. Lavoriamo su tutti i fronti al massimo, curando anche i piccoli dettagli. Un esempio: la bellissima rete di Di Santo contro il Real Agro Aversa è frutto anche dei video delle gare degli avversari che normalmente visioniamo quando prepariamo la gara. La società, con la propria disponibilità e competenza, ci sta dando una mano importante non facendoci mai mancare nulla. Il merito maggiore va dato ai calciatori, che sono i veri protagonisti in campo con le loro gesta e con il lavoro in allenamento. Quindi, riassumendo, se dovessi dare delle percentuali direi che il merito di tutto va dato al 50% ai calciatori mentre il restante 50% va dato a società e allenatore.

Il girone A è, solitamente, composto di grandi squadre: pensi che ci sia qualcuna che ha deluso le aspettative e qualcun'altra che, come voi, sta stupendo?

Mi ha fatto piacere allenare una squadra del girone A perché era una esperienza che mancava al mio bagaglio. E' un girone molto difficile ma anche molto affascinante nel quale si ha la possibilità di misurarsi con grandi piazze e, di conseguenza, anche con squadre blasonate che con la Promozione centrano poco. Direi che la classifica, tutto sommato, rispecchi quelle che sono le potenzialità delle compagini coinvolte: tranne che per il Real Agro Aversa, che è ormai in fuga, i giochi sono ancora tutti aperti.

Si dice sempre che il girone di ritorno sia un campionato a parte: in questo periodo, credi sia più difficile affrontare le squadre che lottano per obiettivi ambiziosi o quelle che puntano a salvarsi?

Il girone di ritorno cambia solitamente le carte in tavola. Le prime 6/7 partite sono le più difficili di tutte perché ogni squadra ha ancora il proprio obiettivo alla portata: fare punti in questa fase è difficile oltre che molto importante. Lo spartiacque lo avremo alla metà del ritorno. Faccio un esempio: abbiamo pareggiato sia con la Virtus Goti, che lotta per salvarsi, che con il Villa Literno, in lizza per un posto nei play-off. Sono stati due pareggi diversi: contro la Virtus avremmo meritato di più mentre contro i casertani abbiamo preso un punto d'oro viste le poche occasioni avute. Questo per dire che non ci sono gare più facili di altre o scontate: ognuna deve essere disputata al massimo delle proprie capacità.

IAM CALCIO BENEVENTO per voi: due strumenti per sapere tutto sul calcio sannita!   

I GRUPPI SU WHATSAPP 

Il Canale dedicato ai TIFOSI del BENEVENTO.  Entra tramite link di invito (clicca qui) 

Il Canale dedicato a TUTTO IL CALCIO SANNITA. Entra tramite link di invito (clicca qui)

LE APP  

Ecco TIFO BENEVENTO, l'app per la tua squadra di calcio

Ecco IAMCALCIO BENEVENTO, l'app per tutto il calcio sannita

Maurizio Morante