Sp. Pietrelcina. Il D.s. Leso piazza due colpi dal Montesarchio - I AM CALCIO BENEVENTO

Sp. Pietrelcina. Il D.s. Leso piazza due colpi dal Montesarchio

Il D.s. Leso con De Mizio e Cirillo
Il D.s. Leso con De Mizio e Cirillo
BeneventoCalcioMercato Dilettanti

Lo Sporting Pietrelcina occupa l'ottava posizione in classifica a due punti dalla zona play-off, obiettivo minimo stagionale per la compagine del presidente Maioli. Per ricomporre il gap con le compagini che la precedono il D.s. biancoazzurro, Enzo Leso, non sta lesinando sforzi e, dopo gli acquisti degli scorsi giorni, aggiunge altri due pezzi pregiati alla rosa di mister Catullo.

Vestiranno la maglia dello Sporting Pietrelcina Vincenzo Cirillo e Christian De Mizio, entrambe provenienti dal Montesarchio, compagine che milita nel girone A di Promozione. 

Cirillo, classe 1997, è un centrocampista prodotto del vivaio del Benevento. Dopo la chiusura con il settore giovanile giallorosso, ha vestito la maglia dell'Isernia in Serie D e poi quella del Cardito prima di arrivare in terra caudina. Parliamo, quindi, di un centrocampista che, nonostante la giovane età, potrà garantire qualità e quantità oltre che la giusta dose di esperienza in un campionato difficile come quello che sta disputando lo Sporting nel girone C di Prima Categoria.

De Mizio, punta classe '93, è un nome noto ai frequentatori dei campi dilettantistici sanniti. Il nuovo attaccante dello Sporting ha vestito in passato le maglie di società gloriose come Cervinara e Forza e Coraggio, militando quasi sempre nel campionato di Promozione e garantendo un buon numero di gol in ogni stagione. Arriva, come già detto, dal Montesarchio, società con la quale aveva già giocato in passato nella stagione 2014/15. 

I due calciatori sono a disposizione da questa sera di mister Catullo e potranno già debuttare nel prossimo match di campionato che vedrà la compagine pietrelcinese ospite della Felice Scandone.

La società della Sporting Pietrelcina, inoltre, ringrazia il Montesarchio per la cortesia e la correttezza avute nel favorire la conclusione del doppio trasferimento.

Maurizio Morante