Benevento. Inzaghi: "Contro la Juve Stabia vietato deconcentrarsi" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Inzaghi: "Contro la Juve Stabia vietato deconcentrarsi"

Mister F. Inzaghi, Benevento
Mister F. Inzaghi, Benevento
BeneventoSerie B

Giorno di conferenza stampa per mister Pippo Inzaghi: il tecnico del Benevento ha risposto alle domande dei cronisti in vista della trasferta di sabato pomeriggio in casa della Juve Stabia. Queste le parole del tecnico giallorosso:

"Dovremo prepararci a giocare una gara particolare visto il sintetico di Castellammare. Non ci sono scuse: sappiamo il campo che troveremo e conosciamo gli avversari ma noi dobbiamo giocare da grande squadre. C'è da migliorare in trasferta sotto molti punti di vista. La Juve Stabia ha fatto la maggior parte dei suoi punti in casa non per caso: giocano un calcio aggressivo e noi l'abbiamo preparata al meglio per dare continuità ai nostri risultati e alle nostre prestazioni. E' un derby come lo era quello contro la Salernitana: contro i granata, secondo me, si è visto il Benevento che vorrei vedere in ogni trasferta. 

Il terreno di gioco o le condizioni meteo non influenzeranno le mie scelte. Come sempre penso ai miei ragazzi cercando di capire chi sta meglio anche se abbiamo avuto quasi una settimana per recuperare. Poi ci sarà la sosta quindi questo è l'ultimo sforzo che ci viene chiesto per finire questo tour de force. Gare come quelle contro la Cremonese e l'Empoli non hanno bisogno di essere preparate mentalmente: ho detto ai miei calciatori di restare concentrati al massimo e di avere il giusto approccio alla gara perché non farlo sarebbe un grave errore con una squadra come la Juve Stabia. 

Volta è sulla strada del recupero: ci è mancato molto sia in campo che nel gruppo però la squadra è stata brava a sopperirne l'assenza. Armenteros ha, invece, del tutto recuperato e sarà della partita.

Sono queste le gare che mi preoccupano di più ma ai ragazzi ho detto che non abbiamo fatto ancora nulla: l'importante sarà trovarsi a maggio nella posizione giusta. Io guardo al distacco sulla terza: ora sono sei punti ma da qui a gennaio dovremo mettere molto fieno in cascina visto che nel ritorno avremo gli scontri diretti tutti in trasferta. Ci vorrà lo stesso spirito avuto contro Cremonese ed Empoli.

I complimenti per la brillantezza mostrata contro l'Empoli vanno fatti ai calciatori per il lavoro svolto in allenamento ed al mio staff di preparatori. Inoltre grande merito va ai cambi che ci permettono di mettere in campo giocatori pronti ed in forma. 

In trasferta, come detto prima, dobbiamo crescere e l'unica partita che abbiamo fatto ai nostri livelli è stata quella di Salerno: nelle altre gare ci è mancato qualcosa. Ora mi auguro che, viste le maggiori certezze maturate, si veda anche una squadra diversa in campo.

Io non mi accontento mai anche se siamo più avanti rispetto a quanto pensassi ad inizio stagione. Ho trovato un gruppo affiatato che ha tanta voglia di lavorare: con il mio staff, abbiamo cercato di metterci del nostro. Abbiamo ancora ampi margini di miglioramento e questo è positivo se pensiamo dove siamo già adesso.

Faccio i miei auguri alla Nazionale femminile: penso che per la città e per la nostra società sia motivo di orgoglio potere ospitare le Azzurre. Il calcio femminile è in crescita ed io lo seguo molto. Ho visto il derby Milan-Inter e devo dire che la crescita è stata esponenziale: vedere giocare le ragazze oggi è davvero un piacere. Non potrò vedere la partita domani ma oggi pomeriggio sarò all'allenamento". 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO JUVE STABIA Serie B