Benevento. Inzaghi: "Chiedo unità all'ambiente: la squadra lo merita" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Inzaghi: "Chiedo unità all'ambiente: la squadra lo merita"

Mister F. Inzaghi, Benevento
Mister F. Inzaghi, Benevento
BeneventoSerie B

Conferenza stampa per mister Inzaghi che ha parlato ai media in vista dell'impegno di sabato pomeriggio contro lo Spezia. Queste le parole del tecnico dei giallorossi:

"Sau non ci sarà perché ha una elongazione e preferiamo tenerlo a riposo: tornerà dopo la sosta. La rosa è di alta qualità tanto che nessuno si è accorto delle importanti assenze avute fino ad ora come appunto Sau, Schiattarella e Volta.

Lo Spezia ha una classifica non veritiera perché ha un allenatore bravo e una rosa di qualità: ha perso anche solo per episodi pur non giocando male. Se non li affronteremo nel modo giusto non faremo nulla di buono: sono in difficoltà per i risultati non sul piano del gioco. Se avremo lo stesso atteggiamento delle prime sei partite allora non avremo problemi. Sono molto soddisfatto dei ragazzi fino ad ora.

Contro l'Entella non siamo usciti tra i fischi: quelli sentiti erano rivolti all'arbitro. Non facciamoci del male da soli perché non servirebbe: si sta cercando il pelo nell'uovo. Cosa succederà allora quando perderemo la prima partita? Abbiamo giocato un ottimo calcio e tirato tanto: è mancato il gol ma è stato un caso.

Armenteros? Potrebbe giocare anche Insigne al posto di Sau visto che con l'Entella, a mio avviso, ha fatto molto bene in quel ruolo. L'importante sarà l'interpretazione della gara.

Penso che una squadra non debba mai pensare di aver raggiunto il massimo ma deve sempre migliorare. Tutti insieme dobbiamo cercare di fare sempre meglio: tuttavia penso che questa squadra adesso non meriti rimproveri visto che siamo la miglior difesa del torneo e la migliore per tiri in porta. Dobbiamo fare qualche gol in più: mi da fiducia il gioco perché se giochi con la nostra intensità e la nostra applicazione i risultati arrivano sempre.

All'abbondanza in mediana, al rientro di Schiattarella, penseremo al momento opportuno. Potremo valutare anche un cambio ma adesso abbiamo raggiunto un certo equilibrio giocando in questo modo. Ovviamente, durante la sosta, proveremo anche altre alternative vista la duttilità di molti ragazzi. 

Fisicamente stiamo molto bene e quindi sabato giocheranno i migliori, quelli che mi hanno dato le risposte più positive in questo periodo. Dopo ci sarà la sosta e quindi sarà il momento per tirare un po' il fiato e recuperare gli assenti. La sosta penso che arrivi nel momento giusto perché avendo avuto qualche assenza ci sono calciatori che hanno bisogno di un po' di riposo. Abbiamo una buona classifica e finire con una vittoria questo mini-ciclo sarebbe fondamentale. In allenamento li vedo concentrati e vogliosi, anche chi gioca meno come Kragl: se uno si allena bene quando sta fuori poi, quando viene chiamato in causa, riesce a fare benissimo come Oliver.

Sono sincero, pensavo ci volesse più tempo per raggiungere questo equilibrio e questa consapevolezza. I ragazzi sono stati molto bravi nel lavorare e credere nel lavoro che facciamo. Certo dispiace per una partita come quella con l'Entella ma resto molto soddisfatto. Chiedo a tutti una mano in questo senso: le critiche costruttive sono sempre bene accette. Ho letto alcune cose false e mi sono dispiaciute perché serve unità anche nei momenti positivi per averne ancora di più quando il momento non sarà lo stesso.

Kragl, quando sta bene, penso possa giocare dappertutto: io l'ho fatto crescere dal punto di vista della condizione e i risultati si sono visti. 

Non vi spiegherò nei dettagli come abbiamo preparato la partita ma sappiamo che, come sempre, dipenderà molto da noi: rispetto lo Spezia ed il suo allenatore, hanno una bella tifoseria e per noi sarà un altro bell'esame. Noi andremo lì per vincere e pronti ad accettare il risultato del campo.

Imbattibilità un peso? Assolutamente no, anzi deve essere un motivo di grande orgoglio per quello che stiamo facendo. Speravo che raggiungessimo questa maturità ma sappiamo che le difficoltà sono dietro l'angolo e quindi dovremo sempre stare sul pezzo. Se manterremo questa solidità allora potremo andare lontano. La solidità difensiva è un bel passo in avanti e dovremo mantenerla partita dopo partita".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Serie B