Benevento. Inzaghi: "Gruppo già compatto, giocherà chi sta meglio" - I AM CALCIO BENEVENTO

Benevento. Inzaghi: "Gruppo già compatto, giocherà chi sta meglio"

Mister F. Inzaghi, Benevento
Mister F. Inzaghi, Benevento
BeneventoCoppa Italia

Prima conferenza stampa pre-gara per mister Inzaghi che, nella sala stampa del "Vigorito", ha parlato ai media presenti alla vigilia del match di Coppa Italia contro il Monza. Queste le parole del tecnico giallorosso:

"Ho trovato un gruppo compatto che si è allenato bene e quindi posso dire che il lavoro svolto in ritiro è stato molto positivo. Nelle amichevoli ho già visto cose molto interessanti.

Sul mercato si è operato sulla base di una squadra già forte che ha lottato per le posizioni di vertice. Credo che ci siano non più di sei o sette squadre in B all'altezza della nostra. Abbiamo fatto delle operazioni mirate e di alta qualità. Se ci fosse l'opportunità di arricchire la rosa non ce la faremo sfuggire ma dovrà trattarsi di un calciatori che sposti gli equilibri altrimenti non sarebbe utile.

Per quanto riguarda la forma fisica direi che siamo a buon punto. Nell'ultima amichevole contro il Castrovillari ho dato minutaggio a chi è arrivato dopo come Sau, Schiattarella e Kragl. Domani giocherà chi starà meglio: per noi è una gara importante perché ci piacerebbe andare a giocare contro la Fiorentina ma l'obiettivo principale è arrivare al meglio il 23 agosto.

Mi affascinava vivere una esperienza al Sud ed il questo senso il Benevento, che per me è una società di categoria superiore, era proprio quello che cercavo. Ora sta a me e al mio staff dare soddisfazioni alla piazza e alla società. Per quanto riguarda le scelte, ho detto ai ragazzi che saranno loro a farmele fare. La squadra ha dimostrato di saper reggere il modulo con 4 calciatori offensivi: se tutti fanno il proprio dovere non vedo perché non si possa usare questa soluzione. In caso di necessità basta inserire un centrocampista in più. Abbiamo un ottimo pacchetto di calciatori in mezzo al campo da Schiattarella a Viola, a Del Pinto per finire con il giovane ed interessante Sanogo che avrà il suo spazio ma dovrà essere paziente. 

Il gruppo ha dimostrato di saper recepire bene le indicazioni tattiche: puntiamo ad arrivare al 23 pronti quasi al 100%. Per domani avremo tutti a disposizione il che, considerando i carichi di lavoro, è già un ottimo risultato.

Calendario? Nelle prime tre abbiamo due trasferte insidiose ma ora dobbiamo concentrarci sulla gara di domani prima di pensare al campionato. I nostri avversari hanno una squadra che non sfigurerebbe in Serie B, con il mio vecchio amico Brocchi in panchina e con una partita già nelle gambe.

Ho sentito spesso sia Brocchi che Galliani e Berlusconi: tutti sanno cosa sono stati loro per me ma domani saranno nostri avversari. Farò il tifo per loro in campionato sperando che tornino in B il più presto possibile perché lo meritano per il tipo di società che sono stati in grado di creare.

Giocheremo a 4 in difesa ma, vista la qualità degli elementi, si potrebbe giocare anche a 5. Data la qualità dei calciatori a mia disposizione potrei scegliere ad occhi chiusi e senza commettere errori. E' vero che sono le difese a vincere i campionati ma serve sempre il giusto equilibrio: la nostra filosofia sarà fare sempre un gol in più degli avversari.  

Per quello che ho già avuto modo di vedere nelle amichevoli, il pubblico è fantastico e noi dovremo fare in modo di rendere la piazza orgogliosa di noi. In questo senso per noi giocare in casa sarà importantissimo proprio per la vicinanza dei nostri tifosi che non faranno mai mancare il supporto.

Vokic? Deve capire ancora bene il calcio italiano: è un prospetto interessante che se lasciato crescere con serenità e senza assilli potrà dare il proprio valido contributo quando chiamato in causa".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Coppa Italia