Castelpoto. Rummo: "Contento per vittoria e salvezza. Futuro? Vedremo"

Mister N. Rummo, Castelpoto
Mister N. Rummo, Castelpoto

Con la vittoria di ieri pomeriggio sul Carinola per 4-2, il Castelpoto si è garantito anche per il prossimo anno la possibilità di disputare la Prima Categoria. Una stagione magari partita con obiettivi più ambiziosi ma che si è rivelata comunque positiva per la società sannita anche dal punto di vista dell'esperienza fatta. 

Dopo il bel risultato di ieri pomeriggio, abbiamo raggiunto mister Rummo, tecnico del Castelpoto, per un'intervista. Queste le sue parole alla nostra redazione.

Mister una vittoria che vale doppio: oltre ai 3 punti, vi garantisce anche la salvezza. Contento?

Sono contento per la vittoria e per il raggiungimento dell'obiettivo ma non lo sono del tutto sotto il punto di vista del gioco. Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile vista la posta in palio ma, a mio avviso, nonostante la vittoria meritata avremmo anche potuto fare meglio.

Nella vittoria di ieri spicca la doppietta realizzata da Parrella, che si è confermato ancora una volta il vostro bomber principe. Soddisfatto delle sue prestazioni?

Ottima prova quella di Parrella, il cui valore aumenta ancora di più se consideriamo il fatto che nelle ultime settimane è sempre sceso in campo con un problema fisico che non gli consente di essere al 100%. Tuttavia c'è da sottolineare che la vittoria di ieri, oltre al grande merito della nostra punta, ha beneficiato di una grande prova di tutta la squadra alla quale vanno i miei complimenti.

Nell'ultima giornata affronterete un Paolisi 2000 alla disperata ricerca di punti salvezza mentre voi sarete "con la pancia piena": teme un calo di tensione da parte dei suoi ragazzi?

La settimana che ci aspetta la affronteremo come tutte le altre perché vogliamo onorare il campionato fino alla fine: ho chiesto ai ragazzi di impegnarsi come hanno sempre fatto proprio perché voglio evitare che si scenda in campo con la testa già in vacanza.

E' arrivato a Castelpoto nel finale di stagione e ha raggiunto l'obiettivo richiesto di salvare la squadra. Visto il lavoro iniziato, resterebbe anche la prossima stagione?

L'ambiente di Castelpoto lo conoscevo bene e mi sono trovato davvero a mio agio: è un posto nel quale si lavora tranquillamente e con una società solida alle spalle. Futuro? Non ne abbiamo ancora parlato, lo faremo dopo l'ultima di campionato. Se rimarrei? A me piacerebbe.

Avendo seguito il campionato prima da spettatore e poi sulla panchina del Castelpoto, che giudizio da al girone B di quest'anno?

A mio avviso, quello di quest'anno è stato il campionato più bello degli ultimi 10 anni almeno. Il livello tecnico si è alzato, merito anche della "contaminazione" con grandi piazze del casertano. Magari qualcuna delle prime nel nostro girone si sarebbe potuta ben comportare anche in Promozione.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:CASTELPOTO