Torneo delle Regioni 2019, Giovanissimi: i verdetti della prima fase - I AM CALCIO BENEVENTO

Torneo delle Regioni 2019, Giovanissimi: i verdetti della prima fase

Due calciatori della selezione molisana
Due calciatori della selezione molisana
CampobassoTornei

Toscana, Sicilia, Lazio, Liguria e Puglia: queste, nell'ordine, le prime cinque classificate nei Giovanissimi che accedono ai quarti di finale di categoria. A completare il quadro Lombardia, Umbria e Abruzzo che si qualificano come migliori seconde del torneo. Rispetto alla scorsa edizione, sono tre le novità  alla fase successiva (Abruzzo, Liguria e Toscana), mentre le altre si riconfermano. Già definiti gli accoppiamenti del prossimo turno (si gioca mercoledì alle ore 9.30) secondo le indicazioni fornite dal regolamento: Toscana-AbruzzoLiguria-PugliaSicilia-Umbria e Lazio-Lombardia.

GIRONE A: Capitalizzare al massimo quanto prodotto. E' questo il senso delle prime tre gare disputate dalla Sicilia, capace di trasformare due gol fatti e zero subiti in sette punti. Di Platania la rete che ha consegnato il primo posto ai siciliani nello scontro diretto con la Lombardia. Nell'altro match  il Friuli Venezia Giulia si congeda con un pirotecnico 7-3 contro le Marche.

GIRONE B: Il miglior risultato lo raggiunge la Toscana, unica Regione a passare a punteggio pieno. La formazione di Chiti, insieme al Friuli, è anche quella che ha realizzato più reti (nove). Anche se oggi non ha segnato contro la Basilicata, Ongaro è ancora in testa alla classifica cannonieri generale con 4 centri. La vittoria di misura su Trento consente all'Umbria di passare il turno, decide Bevilacqua.

GIRONE C: Una differenza reti minima premia la Liguria come prima forza del girone a parità di punteggio con l'Abruzzo (cinque punti). Meglio i liguri con quattro reti fatte e due subite contro le quattro realizzate e tre subite dalla seconda. E' comunque dei ragazzi di Giovanelli l'impresa di giornata: sotto per 2-1 al 70', gli abruzzesi ribaltano la gara in pieno recupero con Pavone ed Ippoliti.

GIRONE D: La Puglia si aggiudica tutta la posta in palio nel match decisivo contro la Calabria (in panchina gli ex compagni di squadra in Serie D Dalena e Ferragina), decidono Fioretti e Montrone nella ripresa. Chiude l'avventura col primo successo Bolzano, Molise ultimo a due punti.

GIRONE E: Tra le tre formazioni in corsa alla vigilia dell'ultima gara di qualificazione, la spuntano i campioni in carica del Lazio grazie al 2-1 sul Piemonte Valle d'Aosta e alla sconfitta dell'Emilia Romagna con la Campania.

Celestino Ieronimo