Vicenda Gianni Loia-razzismo: prende posizione anche il Sindaco Papa

Il Gianni Loia
Il Gianni Loia

Dopo lo spiacevole episodio accaduto domenica a Tocco Caudio, con il post discriminatorio pubblicato dal direttore di gara dell'incontro tra la locale squadra del Gianni Loia ed il San Nicola, è intervenuto, per tutelare la propria comunità, il sindaco del comune sannita con una nota inviata agli organi di stampa. Questo il testo:

Al fine di tutelare ingiusta offesa subita dalla squadra locale di questo comune e onde perseguire un interesse legittimo contro ogni offesa alla dignità dell’intera collettività di Tocco Caudio, con rammarico, espongo agli organi competenti, quanto accaduto in data 7 aprile 2019 sul campo comunale di calcio di Tocco Caudio.

Nella data indicata, sul campo di calcio del mio Comune si è disputata una partita di calcio tra la squadra locale Asd Polisportiva Gianni Loia e la squadra di San Nicola La Strada, campionato di I^ categoria, Girone B, Regione Campania. In occasione di questo match sono emersi comportamenti aggressivi, razzisti e poco corretti, pertanto si invita a valutare l’ipotesi, sia da parte della Procura Federale che della Federazione Giuoco Calcio, di accertare se sussistano atti antigiuridici da sanzionare in capo all'arbitro designato.

L’arbitro in questione viene identificato nel Sig. Teletta Gennaro di Torre del Greco, il quale, pochi minuti prima dell’inizio della partita, ha postato su Instagram la seguente frase: “Un' Attimo in Africa e torno”.

L’episodio ha lasciato attonita la comunità Tocchese che da sempre si distingue per il suo senso di accoglienza ed ospitalità. Tale deprecabile atteggiamento assunto dall'arbitro fa pensare all'obbligo, prima di superare ogni limite di convivenza civile e sportiva, di imparare l’ortografia della lingua italiana.

Nella qualità di Sindaco ribadisco che il presente esposto è prodotto per amore dello sport e dei giovani che militano nella squadra della mia comunità con passione, dignità ed impegno.

Cordiali saluti.

Il Sindaco Dott. Antimo Papa

Nel frattempo, il Presidente della Sez. AIA di Torre del Greco, sig. D'Antonio, sezione alla quale appartiene il sig. Teletta, ha "minimizzato", in una intervista rilasciata a "Il Mattino", l'episodio parlando di "battuta fuori luogo che a quella età può scappare": in questo caso, come suol dirsi, il rattoppo è addirittura peggiore del danno. 

Maurizio Morante