Jun. FeC. Liccardi: "Non lasciateci senza calcio fino a settembre!"

La Forza e Coraggio Juniores
La Forza e Coraggio Juniores

Ieri la formazione Juniores della Forza e Coraggio allenata da mister Ezio Liccardi ha disputato, tra le mura amiche del "Mellusi", l'ultima gara della stagione regolare battendo con un tennistico 6-0 la Virtus Goti. Abbiamo raccolto il commento e appello del mister della compagine beneventana al termine della gara:

"Ormai mi fido ciecamente di questa squadra e non ho avuto bisogno di dire altro perché loro già sapevano cosa gli avrei chiesto di fare. Gli obiettivi vanno fissati fin dall'inizio e si perseguono per tutto l'anno calcistico e mai, dico mai, si molla la presa. Gli obiettivi non sono solo quelli di vincere o di primeggiare ma esclusivamente quelli di raggiungere un fine a te possibile. Ad inizio anno ho considerato questa squadra come se fosse il Milan: non avrebbe combattuto per le prime posizioni ma per l'accesso diretto al campionato d'elite 2019/20 under 19 e con tantissima fatica perché la penalizzazione sarebbe stato un peso per tutto l'anno. Ho detto ai ragazzi che solo alla fine avrebbero raccolto i risultati ed oggi io sono qui a ribadire questo concetto: il raggiungimento dell'obiettivo di quest'anno è più soddisfacente dalla corsa vincente dello scorso anno.

Questo per merito dei ragazzi che hanno sempre creduto in me perché hanno anteposto, sul campo, la lealtà al risultato finale. Conclusione? Con la lealtà arrivano puntualmente i risultati per i quali lavori, al contrario avrai buttato un anno della tua passione per inseguire il niente.

Ho detto, ancora, ai ragazzi che se un domani dovessero scegliere di fare nuove esperienze cerchino il posto più adatto alle loro esigenze ma se dovessero imbattersi in un tecnico che fomenta la scorrettezza in cambio del risultato allora, in quel preciso istante, dovrebbero sfilarsi la maglietta ed andare via, lontano da questa concezione.

Ringrazio il mio staff per essermi stato vicino. Ringrazio Lorenzo Volpe perché uomo vero che con me non ha mai avuto peli sulla lingua ma ringrazio soprattutto il mio sfogo giornaliero, il mister Gennaro Viglione che mi è stato sempre vicino e senza il quale avrei avuto tantissime responsabilità in più. Ringrazio, infine, la società che anche quest'anno ci è stata vicina e alla quale mi sento estremamente legato.

Adesso che il campionato è terminato mi aspetto di sapere il destino di tutte le squadre che non si sono qualificate. Sul comunicato n° 1 c'era scritto a chiare lettere che ci sarebbe stata l'appendice della coppa under 19 ma ad oggi brancoliamo nel buio. Non credo che centinaia di ragazzi termineranno la loro attività settimanale in attesa di agosto o settembre per riprendere gli allenamenti. Quindi: fateci giocare ancora!".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:FORZA E CORAGGIO JUNIORES