Ponte '98. Piccoli: "Simone-Fusco tra i migliori, possiamo salvarci"

Mister A. Piccoli, Ponte '98
Mister A. Piccoli, Ponte '98

La netta vittoria per 3-0 contro il Teano nell'ultimo turno di campionato ha portato una ventata di ottimismo nel Ponte '98, ora più che mai conscio che la salvezza è un obiettivo più che mai realizzabile. Per parlare del momento dei giallorossi abbiamo raggiunto il tecnico Andrea Piccoli per un'intervista.

Mister, è tornato in un ambiente che conosce bene per portare la squadra alla salvezza: è stata una scelta difficile?

Affatto, anzi direi il contrario. Conosco bene sia l'ambiente che la dirigenza e devo dire che non è cambiato praticamente nulla: ho ritrovato le splendide persone che avevo lasciato e lavorare qui è un piacere. Hanno avuto fiducia in me e io voglio ripagare questa fiducia.

Sabato scorso è arrivata la vittoria contro il Teano, squadra ostica e che vi è davanti in classifica.

La vittoria contro i casertani è stata costruita sul campo ed è merito dei ragazzi che mi hanno seguito e messo in pratica quanto studiato in allenamento. A mio modo di vedere, l'allenatore incide per non più del 30% in una prestazione, il resto è tutto merito della squadra: mi fa piacere che mi seguono perché vuol dire che hanno fiducia in me. La vittoria è stata voluta da tutti ed è stata un bel segnale dopo la sconfitta contro il Casagiove.

Nel prossimo turno vi aspetta la trasferta di Villa Literno: che gara pensi che sarà?

Non andremo certamente a Villa Literno per fare da sparring partner alla compagine di mister Diana. Andremo lì per fare risultato e se giocheremo con intensità, come fatto contro il Teano, potremo tornare a casa con qualche punto in tasca. Non ci sono partite difficili se giochiamo come sappiamo.

La classifica vi vede ora a -6 dalla salvezza diretta: la lotta sarà aperta fino alla fine secondo lei?

Credo che fino alle Aquile Rosanero Caserta tutte le squadre sono in lotta per non retrocedere. Oltre a noi, anche Viribus Somma e Virtus Liburia possono ritornare in corsa perché credo che nulla sia ancora deciso. Ovviamente parliamo di rose tutte competitive e quindi credo che ogni squadra potrà giocarsela fino alla fine.

Nonostante siate una squadra che lotta per la salvezza, potete vantare una delle migliori coppie gol del girone, formata da Fusco e Simone. E' d'accordo?

Pienamente d'accordo: Simone e Fusco sono tra i top della categoria, devono solo prendere pienamente coscienza della loro forza e usarla per mettere in difficoltà gli avversari. Simone ha dimostrato, semmai ce ne fosse stato ulteriore bisogno, di essere una fortissima punta centrale: per il mio modo di giocare, un giocatore con le sue caratteristiche è imprescindibile e averne uno della sua caratura è un grosso vantaggio; si integra anche benissimo con Fusco viste le caratteristiche di entrambe. Oltretutto parliamo di due ragazzi splendidi ed educati anche fuori dal campo. 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:CLUB PONTE 98