Benevento. Bucchi: "Salernitana squadra di gamba: sapremo limitarli"

Mister C. Bucchi, Benevento
Mister C. Bucchi, Benevento

Giorno di conferenza stampa per mister Bucchi, tecnico del Benevento, alla vigilia del derby contro la Salernitana che si giocherà all'"Arechi" con fischio di inizio alle ore 21. Queste le parole del tecnico giallorosso ai media presenti nella sala stampa del "Vigorito":

"Mi aspetto una bella partita perché il derby è già di per se una bella partita e affronteremo una squadra forte come la Salernitana che si è anche potenziata sul mercato. Sarà una gara dall'alto tasso agonistico e ci terranno a partire forte e con aggressività. Noi dovremo essere bravi a pareggiare la loro intensità aggiungendo la nostra qualità, che credo potrà essere determinante.

Asencio ha avuto una leggera distorsione, è convocato e lo valuteremo nei prossimi allenamenti; Di Chiara ha avuto un leggero fastidio all'anca che sembra risolto; Viola ha avuto una semplice influenza e si allenerà oggi. Tutte le valutazioni sono rimandate a dopo l'allenamento.

Col Venezia non abbiamo approcciato bene e non dobbiamo ripetere l'errore con la Salernitana. Non cambieremo molto perché Benevento e Salernitana sono due squadre diverse ma con molti punti simili: entrambe preferiscono difendere basso ma loro hanno giocatori di gamba bravi a sfruttare le ripartenze. 

Armenteros e Caldirola sono io ad essere cauto perché credo che certi percorsi sono importanti e vanno considerati. Caldirola si è sempre allenato ma manca di partite ufficiali e ha bisogno di essere buttato dentro e vedremo di dargli questa possibilità; Armenteros ha giocato fino a dicembre e quindi è come se stesse facendo ora la preparazione: anche lui necessita di minutaggio e magari già da domani potrebbe esserci la possibilità.

Il nostro percorso di crescita ci ha portato ai risultati maturati nelle ultime settimane: eravamo partiti con una idea e l'abbiamo cambiata nel corso della stagione, segno che siamo tanto maturi da ammettere i nostri errori e a correggerli per il meglio. E' sempre difficile far rendere al meglio tutti i giocatori ma noi lavoriamo ogni giorno per farlo: qualche calciatori, ad oggi, non ha ancora espresso tutto il proprio potenziale e speriamo possa farlo vedere da qui alla fine. Sta a me trovare la quadratura giusta: dal punto di vista dell'atteggiamento generale direi che ci siamo. Se vediamo la squadra schierata contro il Venezia possiamo notare che impieghiamo molti più giocatori offensivi di quando giocavamo col 4-3-3 ma rendiamo meglio: abbiamo trovato equilibrio e continuità. 

Il derby è sempre una partita particolare a prescindere dal momento in cui capita. Da ora in poi ogni gara sarà determinante a prescindere e non solo per la classifica. Dobbiamo essere bravi ad affrontare questa partita con la serenità di una squadra che sa quello che vuole ma sa anche come ottenerlo.

La Salernitana davanti da pochi riferimenti perché Jallow svaria su tutto il fronte d'attacco; i due Anderson hanno caratteristiche nettamente diverse e offrono alternative valide: uno attacca la profondità perché ha gamba, l'altro, invece, è molto tecnico e può trovare la giocata in ogni momento. Dovremo essere bravi a limitarli e a soffocare il loro gioco: sarà una gara dispendiosa a livello di energie.

Qualche novità di formazione potrebbe esserci per le loro caratteristiche e le nostre: un paio di novità in mezzo al campo ed in difesa potrebbero esserci".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO