S. Giorgio la M. Giordano: "Sconfitta col Rione sprona a fare meglio"

Il Pres. P. Giordano, C.A. San Giorgio
Il Pres. P. Giordano, C.A. San Giorgio

Non convince dopo la prestazione domenicale la squadra di mister Giordano che, in uno scontro ad armi impari, è stata vista soccombere con un inglorioso 5-0 sul campo del Rione Libertà.

La squadra schierata dal mister Giordano era reduce di una sofferta, dubbia per alcuni, ma comunque meritata vittoria ai danni della Virtus Benevento tra le mura amiche del "Comunale" di San Giorgio la Molara. Ovviamente la partita che ha visto fronteggiare la compagine del mister Giordano contro quella del mister Pinto è stata in un certo qual modo immediatamente proiettata verso il risultato finale. Difatti dopo pochi minuti, complice un errore difensivo, i padroni di casa si portano in vantaggio. Nulla può il tecnico ospite per modificare le sorti ormai già scritte dell’incontro; poco dopo c’è, infatti, il raddoppio per poi finire il primo tempo con il risultato di 3-0.

La partita non ha grandi spunti di riflessione tattica e tecnica e si conclude con un sonante 5-0 per i padroni di casa che, consci del disvalore presente in campo, hanno giocato bene il loro calcio non risparmiandosi affatto.

"Certamente il risultato non è bugiardo ma con un impegno maggiore dei miei calciatori molto probabilmente ci sarebbe stato un risultato diverso", così commenta il mister Gianluca Giordano a fine partita. "E' chiaro che il rientro del Rione Libertà abbia comunque innalzato l’asticella di coloro i quali volevano competere per la vittoria del campionato. Resta l’amaro in bocca per un paio di occasioni sprecate e per aver giocato con estrema sufficienza la partita forse più difficile che ci attendeva in questo girone di andata. I miei ragazzi, tutti locali, hanno voglia di crescere e di giocare confrontandosi anche con compagini, almeno sulla carta, di gran lunga superiori alla nostra. Questo però non deve indurre a considerare che una partita almeno sulla carta già difficile in partenza non debba per questo motivo essere giocata con agonismo", conclude il tecnico.

Abbiamo contattato telefonicamente il presidente Pierluigi Giordano, in India per motivi professionali, il quale ha commentato la pesante sconfitta della sua squadra con una frase laconica: "Ci siamo scontrati con il gigante Golia della nostra categoria e ne siamo usciti in malo modo, questo non è un motivo di rammarico ma soltanto di un nuovo spirito di sano agonismo e di sprone per fare meglio nella categoria. I ragazzi devono comprendere che non avere obiettivi di vertice non deve essere un esimente per non lavorare bene o non impegnarsi ma deve essere il punto di partenza per arrivare a fare bene anche senza avere la componente tecnica del livello dei nostri avversari. Purtroppo nella rosa manca il ruolo fondamentale del centravanti ma sicuramente l’esperto allenatore che abbiamo scelto e confermato dall’anno scorso riuscirà a porvi rimedio con strategia e tattica che sicuramente in questi periodi sta studiando. Ringrazio la società del Rione Libertà per l’accoglienza e sono sicuro che quando verranno a San Giorgio la Molara dovranno impegnarsi molto di più di quanto hanno fatto ieri per poterci battere. Purtroppo abbiamo necessità di punti salvezza ed in casa cercheremo di non perderne nessuno".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:CLUB ATLETICO SAN GIORGIO