Jun. FeC. Liccardi: "Serve meno presunzione e più sacrificio in campo"

Mister E. Liccardi, Forza e Coraggio
Mister E. Liccardi, Forza e Coraggio

Dopo la sconfitta di lunedì pomeriggio nel match esterno contro la Maddalonese, mister Ezio Liccardi, tecnico della Forza e Coraggio Juniores, commenta così la prestazione ed il momento dei suoi ragazzi:

"La domanda da farsi è una: il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? In base alla risposta decidiamo se continuare o gettare la spugna. Se ogni gara commentassimo prestazioni imbarazzanti e punteggi clamorosi sarebbe più semplice rassegnarsi ad un campionato anonimo ed invece io noto i nostri miglioramenti che però ancora non sono abbastanza da ottenere qualche risultato positivo.

Con la Maddalonese, per esempio, abbiamo disputato un ottimo primo tempo costruendo almeno 3 palle gol e lottando con grinta e forza su ogni pallone. Per la prima volta in questo campionato ho rinunciato alla mezza punta per giocare a tre a centrocampo e si è notato un maggior controllo del gioco. Ci siamo distesi bene in ampiezza e siamo andati alla conclusione diverse volte segnando anche un gol inspiegabilmente annullato. Poi, come spesso succede, nel secondo tempo siamo calati di intensità lì dove, invece, io avevo chiesto l'inverso per sbloccare la gara a nostro favore. La sensazione era che potevamo segnare se avessimo osato qualcosa. Loro hanno continuato a fare una gara gagliarda e chi è subentrato aveva la giusta voglia di servire la causa. Invece le mie sostituzioni, atte per essere più incisivi, non hanno sortito l'effetto desiderato.

Forse qualcuno pensa che basta vestire una maglia ed un pantaloncino, correre senza costrutto e sprecare meno neuroni possibili per poi potersi vantare di giocare a calcio. Lo dicono tutti che il calcio è il gioco più facile del mondo però si sottovalutano alcuni aspetti tipo: il tempo che ci vuole per impararlo, le esperienze che ti aiutano a superare i momenti difficili e la presunzione che non ti fa crescere. Quest'aspetto ci condanna, la presunzione di alcuni deve assolutamente rientrare perché rischia d'influenzare il bicchiere mezzo pieno che io continuo a vedere".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:FORZA E CORAGGIO JUNIORES