San Giorgio del S. Boniello: "Quest'anno partiremo senza assilli"

Il Pres. G. Boniello (dx), S. Giorgio
Il Pres. G. Boniello (dx), S. Giorgio

Il San Giorgio del Sannio di mister Ciro Mauro ha presentato rinuncia alla partecipazione alla prossima Coppa Campania Seconda Categoria. A parlarci della rinuncia e dei programmi a breve-medio termine della compagine sangiorgese è il presidente Gianluca Boniello che abbiamo incontrato per un'intervista.

Presidente cosa farete nella settimana che sarebbe dovuta essere dedicata alla preparazione della gara di Coppa?

Useremo quella settimana per prepararci al meglio per il campionato: il nostro obiettivo sarà giocarcelo alla grande.

La scottatura dello scorso anno è per voi ancora motivo di rabbia per il mancato obiettivo o è una molla ulteriore per il campionato di quest'anno?

E' una molla ulteriore sicuramente ma ci ha anche fatto fare un'esperienza che ci tornerà utile. L'ambiente è molto sereno e tranquillo ed è poco legato all'obiettivo da raggiungere. Quest'anno, a differenza dello scorso, partiremo senza l'assillo di vincere a tutti i costi. Un assillo che noi società non daremo ai ragazzi così come, siamo sicuri, sarà l'intera comunità a non mettere pressioni sui ragazzi.

Quest'anno è ancora di più un San Giorgio dei sangiorgesi: pensi possa essere un boomerang o un'arma in più?

Potrebbe essere un boomerang perché chi veste la maglia del proprio paese sente di più la responsabilità. Tuttavia, la cosa che ci fa più piacere è che più che noi a scegliere loro, sono stati i ragazzi sangiorgesi a voler vestire la nostra maglia. Il fatto che calciatori come Vernacchio, che è sceso addirittura dalla Promozione, o come Zampetti, che la Prima Categoria se l'era meritata sul campo, abbiano scelto di giocare con noi ci fa capire che loro, al di là di voler puramente vincere, lo vogliono fare rappresentando la propria comunità.

Hai nominato Vernacchio, calciatore di assoluta qualità: pensi che la sua presenza possa aumentare ancora di più il bottino di una grande punta come Alessio Reale?

Il fatto di avere due fuoriclasse in squadra significa alzare l'asticella rispetto al passato: molto dipenderà da come verranno schierati in campo e dal loro rendimento. Io spero anzitutto che entrambe possano divertirsi a giocare insieme, il resto verrà da se. Non dimentichiamoci della presenza in rosa di Roberto Fusco, che con la maglia del San Giorgio aveva già giocato in Promozione. Sta riprendendo la condizione e nell'ultima amichevole l'ho visto davvero bene. 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:SAN GIORGIO DEL SANNIO