Pol. Puglianello. Carbone: "Aria positiva, lavoriamo senza proclami"

A. Carbone, Pol. Puglianello
A. Carbone, Pol. Puglianello

Nello spogliatoio della neonata Polisportiva Puglianello, l'uomo con più esperienza e "anzianità" sarà certamente Antonio Carbone, già capitano della Polisportiva Volturno e pronto ora a trascinare i nuovi compagni in una nuova avventura. Abbiamo raggiunto la bandiera della società del presidente De Filippo per un'intervista.

Antonio che aria si respira in vista di questo nuovo inizio?

Si avvertono sensazioni molto positive. C'è tanta voglia di lavorare a testa bassa, i proclami non servono perché partite e campionati si vincono sul campo e a giugno, non ad agosto. Tra l'altro ci aspetta un campionato di 1a Categoria di alto livello viste le rose delle squadre che probabilmente comporranno il girone sannita-casertano. Ci sono molte squadre ben attrezzate e anche le neopromosse come Atletico Cerreto e Castelpoto si sono mosse bene e daranno certamente fastidio.

Lo scorso anno alla Pol. Volturno eravate partiti con l'obiettivo dei play-off ma lo avete solo sfiorato. Pensi che la rosa allestita quest'anno sia più forte di quella dello scorso anno?

Se sia più o meno forte questo lo dirà il campo ma quello che posso dire è che abbiamo una rosa più completa di quella dell'anno scorso. Sono arrivati calciatori di spessore e credo che qualitativamente siamo a posto così; magari sarà necessario integrare, per questioni numeriche, un altro paio di giocatori.

Sei pronto ad indossare nuovamente la fascia?

Queste sono decisioni che spettano allo spogliatoio, non a me. Sono il più "anziano" del gruppo di sicuro ma questo non vuol dire nulla: vista la qualità della rosa per me sarà un onore già giocare da titolare. A prescindere da tutto, quello che conta è il bene della squadra e l'obiettivo comune: si può essere capitani anche senza indossare la fascia.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:PUGLIANELLO JUNIORES