Calciomercato LIVE

Vis Capua. Piccoli: "Abbiamo dimostrato che il lavoro paga sempre"

Mister A. Piccoli, Vis Capua
Mister A. Piccoli, Vis Capua

Quello compiuta ieri da mister Piccoli e dalla sua Vis Capua può entrare nel novero dei "miracoli sportivi": il trainer sannita ha infatti preso una squadra ultima, con soli 4 punti in classifica e che tutti davano già per retrocessa, per portarla ad una incredibile salvezza maturata ieri nel play-out vinto in trasferta sul campo dell'Amorosi. 

Abbiamo raggiunto mister Piccoli al telefono per commentare insieme il traguardo raggiunto.

Sono stati proprio i soli 4 punti in classifica a spingermi ad accettare l'incarico alla Vis Capua: il gusto della sfida da vincere in un contesto diverso da quelli ai quali ero in passato. C'era la voglia da parte mia di dimostrare il valore mio e della rosa a disposizione e di far capire che anche con pochi mezzi ma con il giusto lavoro si possono ottenere grandi risultati. Avevamo una rosa giovane, con poca esperienza ma con grandi potenzialità. Abbiamo saputo sopperire alle carenze in rosa adattando calciatori in ruoli non propriamente loro e vincendo anche qualche bella scommessa, come quella di Zambardino, che di ruolo è un esterno ma che con me si è adattato a giocare da punta siglando ben 10 reti. E' anche la vittoria di calciatori che magari, visti da fuori, non sono appariscenti ma che per un allenatore sono indispensabili per il peso che hanno in campo, come Lettera e Cestari. E' stata una soddisfazione poter trasmettere le mie idee ai ragazzi e vedere che loro le recepivano e le mettevano in pratica ottenendo risultati: sono diventati bravi nell'applicare il mio schema preferito, il 3-4-1-2, ed ad avere la necessaria elasticità per passare, nel corso di una stessa partita, al 4-4-2 in base alle esigenze del momento. Abbiamo anche subito delle sconfitte ma siamo sempre usciti dal campo a testa alta dopo aver comunque provato a fare del nostro meglio.

Al mio arrivo l'ambiente era sfiduciato ma, dopo aver saggiato la situazione, mi sono sentito subito di rassicurare tutti circa le nostre possibilità di farcela e la società mi è stata sempre vicina. Colgo l'occasione per ringraziare il presidente Aglione e tutta la dirigenza della Vis Capua: ho conosciuto persone serie, che sanno fare calcio e che, soprattutto, hanno voglia di fare calcio in un certo modo. Non ci hanno mai fatto mancare nulla nonostante una situazione che appariva disperata, permettendoci così di lavorare in tutta tranquillità perché ci sentivamo sicuri. 

Futuro? Chiusa questa esperienza con la Vis Capua adesso aspetto di vedere cosa mi verrà proposto. Non escludo nulla: credo di aver dimostrato, ovunque io sia stato, il mio valore e quindi aspetto quella proposta che mi dia anche gli stimoli giusti. Non mi importa della categoria o dell'obiettivo, il calcio è fatto anche di altro: entrano in gioco le emozioni, gli stimoli e la voglia di misurarsi con sfide nuove". Abb

Maurizio Morante