Asd San Salvatore: "La misura è colma: valutiamo il possibile ritiro"

Il San Salvatore Calcio
Il San Salvatore Calcio

"Dopo l’ennesima vergogna arbitrale l’Asd San Salvatore Calcio valuta la possibilità di ritirarsi dal campionato".

A dirlo, in una nota, è la dirigenza del club telesino che, dopo la partita disputata ieri, 11 marzo 2018 a Cerreto Sannita, in maniera compatta ha deciso di prendersi del tempo per valutare il suo futuro che a questo punto appare poco certo.

"Dopo aver disputato una delle migliori gare della stagione – scrive la dirigenza presieduta da Luca Avitabile – in casa della seconda forza del torneo, dopo essere passanti in vantaggio, ci siamo prima visti espellere un tesserato con una decisione che ha lasciato increduli anche gli avversari e poi fischiare un calcio di rigore che ci limitiamo a definire molto dubbio. Come se non bastasse, nel corso del secondo tempo, dopo aver raggiunto il pareggio, abbiamo subito una seconda, ingiusta espulsione rimanendo così in nove. All’ultimo minuto del tempo regolamentare ecco arrivare la ciliegina sulla torta. Ancora un calcio di rigore, inesistente, concesso agli avversari. A questo punto, dopo le proteste legittime dei nostri calciatori, che hanno poi deciso di abbandonare il terreno di gioco, il direttore di gara ha pensato bene di continuare a distribuire, senza nessun criterio, cartellini rossi. La gara è poi terminata, a detta dell’arbitro, perché non sussistevano più i ‘numeri’ per proseguire”.

"Tutto questo – ha continuato la dirigenza telesina – non siamo più disposti ad accertarlo, non solo per rispetto di chi scende in campo ma anche di chi fa sacrifici tutta la settimana. Quello di ieri, non è il primo caso. Già in precedenza abbiamo dovuto fare i conti con torti arbitrali ma mai ci era capitato di dover accettare anche atteggiamenti irrisori ed irrispettosi nei nostri confronti”.

La dirigenza dell’ASD SAN SALVATORE CALCIO.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:SAN SALVATORE CALCIO