Le Streghe-V. Partenope 1-2: le napoletane si lanciano verso il titolo

Una fase di gioco
Una fase di gioco
- 21279 letture

Era lo scontro che poteva decidere le sorti di un intero campionato: si è concluso per 2-1 in favore della Virtus Partenope il match di oggi pomeriggio al "Mellusi" di Benevento contro Le Streghe.

Il primo tempo è tutto di marca giallorossa con le ragazze di mister Lepore padrone del campo e più volte vicine al vantaggio. La prima capita al quarto d'ora con Asta il cui tiro termina alto. Poco dopo è Ruggiero a provare la conclusione acrobatica ma la palla lambisce il palo della porta napoletana e si perde sul fondo. Al 25' è la Virtus a sfiorare la rete con Tozzi che prova a battere Graziano in uscita ma il suo diagonale termina fuori. Il Benevento fa un ottimo possesso palla, tiene le avversarie nella propria metà campo ma si perde negli ultimi metri di campo, dove manca di lucidità al momento dell'ultimo passaggio, quindi le conclusioni latitano fino a fine primo tempo.

Nella ripresa, complice anche l'uscita di Vanessa Piscitelli e l'assenza di Pisani a centrocampo, il Benevento perde mordente e la Virtus, che si approccia alla ripresa meglio delle avversarie, prende il sopravvento in campo. Già al 3' Pecchillo fallisce una ghiotta occasione mettendo fuori da pochi passi. Replica il Benevento con Ruggiero che da buona posizione calcia a lato. La Virtus comincia a spingere e al 24' passa in vantaggio: Beningaso calcia in porta, Graziano battezza la palla fuori ingannata dal rimbalzo della sfera che, invece, termina nella porta giallorossa per il vantaggio ospite. Le giallorosse accusano il colpo e alla mezzora, di nuovo per una ingenuità, subiscono la rete del raddoppio: malinteso tra Graziano e Gabriella Piscitelli, entrata da poco, e il difensore del Benevento mette la palla nella propria porta. Passano altri 4' e la Virtus Partenope sfiora anche la terza rete: conclusione di D'Avino dal vertice dell'area piccola con palla che si stampa sulla base del palo per poi essere allontanata dalla difesa beneventana. Le giallorosse non ci stanno e allo scadere trovano la rete che fissa il finale sull'1-2: su azione da calcio d'angolo De Girolamo iscrive il suo nome sul tabellino con una pregevole conclusione al volo che non lascia scampo a Di Blasio.

Maurizio Morante