Vitulano. De Maria: "Dispiace per il risultato. Pubblico? Magnifico"

Vitulano
Vitulano

Avrebbe sperato in un finale diverso mister Antonio De Maria, allenatore del Vitulano, dopo la sconfitta contro le Aquile Rosanero Caserta che ha negato la qualificazione della sua squadra allo spareggio regionale per l'accesso in Promozione. Tuttavia gli applausi del pubblico di fede neroverde al termine della gara hanno testimoniato che lui e i suoi ragazzi hanno si perso ma a testa alta e dando il massimo fino alla fine.

Mister c'è grande rammarico per la sconfitta specie per come si era messa la partita che vi vedeva in vantaggio alla fine del primo tempo.

La gara si era messa sui binari giusti ma alla fine, spesso, queste vengono risolte da episodi come successo a noi oggi. Abbiamo giocato bene e subito due gol su due delle rare occasioni concesse. Dispiace perché abbiamo affrontato un campionato difficile nel quale siamo riusciti a riavvicinare il nostro pubblico alla squadra e gli applausi a fine partita, nonostante la sconfitte, ne sono la testimonianza più bella. La vittoria sarebbe stata il giusto premio per i miei meravigliosi ragazzi: lo avrebbero meritato per quanto fatto quest'anno. 

Nella ripresa siete calati: colpa della condizione atletica dovuta anche al caldo o al peso della posta in palio?

Credo abbiano influito entrambe i fattori. La nostra rosa non è molto lunga e arrivare a questa partita dopo 33 gare di campionato non era comunque facile ma penso che anche l'esperienza degli avversari sia stata un fattore. Dopo il loro gol del vantaggio, a causa delle continue interruzioni di gioco, di gioco effettivo se ne è visto ben poco. Dispiace, ripeto, soprattutto per i ragazzi e per i sacrifici fatti che avrebbero meritato questa soddisfazione.

Maurizio Morante