Calciomercato LIVE

Iannuzzi: "Nel calcio si vince tutti insieme e si perde tutti insieme"

V. Iannuzzi, San Giorgio del Sannio
V. Iannuzzi, San Giorgio del Sannio

E' ancora molta la delusione dopo la finale play-off persa dal San Giorgio del Sannio, tra le mura amiche, contro il Castelpoto. A pochi giorni dalla gara che ha infranto il sogno sangiorgese di ritornare in 1a Categoria, a parlare è Vincenzo Iannuzzi, attaccante della compagine allenata da mister Mauro:

"Voglio anzitutto fare i complimenti al Castelpoto per la vittoria. Una rosa esperta con calciatori come ad esempio Ciampino, Santini,Masone e altri che hanno calcato anche campi di categorie superiori. Cosa ci è mancato? E' stata una questione mentale: nel calcio, come nello sport in generale, mente e gambe sono strettamente connesse. Se la prima non è tranquilla, le seconde non girano come dovrebbero. Le responsabilità della sconfitta, a mio avviso, devono essere ripartite: le prime sono di noi giocatori che abbiamo avuto, come detto, un calo mentale e fisico che ci ha portato ad essere meno tranquilli. L'ambiente, però, non ha aiutato: cioè che ha tenuto a galla la nave è stata la sola unità dello spogliatoio. 

Siamo arrivati secondi in campionato potendo vantare la miglior difesa, il secondo miglior attacco e ben due calciatori ai primi due posti della classifica marcatori: se non si è vinto è perché abbiamo sbagliato due partite in tutta una stagione. Contro una squadra esperta come il Castelpoto, la nostra arma doveva essere la nostra spensieratezza, il divertimento, la nostra tranquillità: tutti elementi che, purtroppo, abbiamo perso negli ultimi mesi e che ci hanno portato a perdere sia terreno in campionato che la finale play-off. Questo non vuole essere un alibi per noi calciatori ma credo che le colpe, se di colpe si può parlare, vadano ripartite equamente e non gettate addosso ai singoli o alla sola squadra. 

Futuro? Onestamente adesso ho solo bisogno di staccare. Non nascondo che qualche telefonata è arrivata già il giorno dopo la finale persa ma a tutti ho risposto che ora è troppo presto per decidere qualsiasi cosa. Certe sconfitte lasciano scorie che vanno smaltite prima di prendere decisioni per il futuro".

Maurizio Morante