Benevento-Genoa 1-0: la decide Diabate in un "Vigorito" stracolmo

C. Diabate, Benevento
C. Diabate, Benevento

Benevento e Genoa si affrontano per la prima volta al “Vigorito” in una gara priva di spunti per entrambe ma che i tifosi della Strega hanno saputo rendere unica comunque grazie al loro calore che durante la stagione, ed oggi in particolare, non è mai mancato.

De Zerbi presenta il miglior undici possibile al netto delle assenze e recupera gli squalificati Cataldi, Diabate e Brignola. Dall’altra parte mister Ballardini lascia Rossi in panchina dal 1’ e deve rinunciare all’ultimo istante a Lazovic che viene sostituito da Rosi.

Prima palla gol della partita per il Benevento al 20’: Djimsiti di testa, da angolo di Viola, sfiora l'incrocio alla destra di Lamanna, palla di poco fuori. Al 28’ ancora giallorossi vicini alla rete: Letizia si incunea in area dalla destra e prova il diagonale sul secondo palo ma la sfera lambisce il palo e termina sul fondo. La prima frazione termina a reti inviolate.

Nella ripresa il gioco prosegue sulla falsa riga della prima frazione: i ritmi non sono elevati e le azioni da gol non sono molte. Ci prova un paio di volte il Genoa dalla distanza ma sia Lapadula che Rossi, entrato da poco, non impensieriscono Puggioni. L’estremo difensore giallorosso salva i suoi al 72’: Rossi semina scompiglio in area giallorossa e prova a piazzare la palla in rete ma il portiere giallorosso sventa con un grande intervento. Sul proseguimento è Sandro a salvare sulla linea il tiro di Salcedo. Due minuti dopo è il Benevento a rendersi pericoloso sugli sviluppi di un corner: l’incornata di Djimsiti è di poco alta. Al 77’ doppio miracolo di Puggioni: prima salva sulla conclusione ravvicinata di Hiljemark e poi su quella dal limite di Omeonga riesce a deviare sulla traversa. All’82’ ancora ospiti pericolosi con Rossi che dribbla mezza difesa giallorossa e prova il rasoterra ma la sfera termina di un soffio a lato. All’82’ il Benevento passa in vantaggio: contropiede micidiale portato da Brignola che, entrato in area, frena e serve Diabate, che seguiva a rimorchio in zona centrale, che scaglia la palla alle spalle di Lamanna. C’è il tempo anche per la standing ovation per il maliano sostituito da Sanogo che fa il suo debutto nella massima serie. Al triplice fischio, dunque, il Benevento supera il Genoa per 1-0.

Maurizio Morante