2° Cat/C. Goglia fa 50, il Sanframondi ipoteca il terzo posto

Rosario Goglia, bomber del Sanframondi
Rosario Goglia, bomber del Sanframondi

Il Sanframondi Calcio ha messo una seria ipoteca sul terzo posto finale nello scorso week end, con la netta vittoria in casa di un’Alba Sant’Agata de Goti con la testa già rivolta alla prossima stagione. Il 5-1 finale ha permesso ai ragazzi del Presidente Plenzich di conservare il punto di vantaggio sul San Tammaro ed i due sul Cerreto, con l’ultima sfida casalinga contro il Club Amici di Luzzano che sembra essere solo una formalità, prima di dar vita alla post season.

I play off, obiettivo più volte affermato apertamente dalla società guardiese, sono stati raggiunti già due settimane fa, ma i neroverdi ma non pensato minimamente a rallentare, bensì hanno lanciato sfida alle altre pretendenti al salto di categoria, per accaparrarsi la miglior posizione finale possibile. Ad oggi la semifinale vedrebbe il Sanframondi ospitare i santammaresi al San Filippo Neri, in una gara che finora ha regalato solo due pareggi a reti bianche. I casertani però non dovranno distrarsi nel match casalingo contro il Sant’Agata, perché i cerretesi, di scena a Calvi Risorta, potrebbero approfittarne.

La vittoria in quel di Dugenta non ha solo servito il terzo posto sul piatto d’argento per i guardiesi, bensì ha permesso al Bomber Rosario Goglia di raggiungere la quota di 50 reti con la maglia del Sanframondi, nelle due stagione vissute a casa sua. Goglia, 30 anni il prossimo dicembre, ha dimostrato una costanza davvero formidabile, timbrando il cartellino in ben sedici gare su venticinque, diciannove se vogliamo tenere conto delle sole gare in cui il gruppo messo insieme dal Direttore Sportivo Garofano è andato a rete.

Nell’ultimo turno bella prestazione anche per Antonio D’Addona, centrocampista con il vizio del gol, a segno già cinque volte quest’anno, quattro solo negli ultimi due mesi. Su tutti saranno ricordate le reti contro il Castel Campagnano e l’Atletico Nuova Pignataro, con i tre punti guadagnati a rispetto di un pareggio che sembrava inalienabile.

Da segnalare infine anche la prima rete del giovane Sergio Fusco, al primo centro con la maglia del Sanframondi.

Giuseppe Borrelli