Calciomercato LIVE

Benevento. De Zerbi: "Questo giorno ce lo porteremo dentro"

Mister R. De Zerbi, Benevento
Mister R. De Zerbi, Benevento

Queste le parole di mister De Zerbi al termine del match perso al "Franchi" di Firenze contro la compagine viola nel ricordo di Davide Astori:

"Chi guarda il Benevento di solito avrà notato poca cattiveria agonistica, poca intensità e poca voglia di fare la partita. Questo lo avevo immaginato e perciò avevo detto che era presto per giocare questa partita. Nella ripresa abbiamo messo qualcosa in più e avremmo potuto pareggiare, lo avremmo meritato. Noi tutti, squadra, società e tifosi, ci siamo comportati bene: abbiamo onorato Astori, chi ci paga e il calcio perché ci siamo giocati la partita. Da un certo punto di vista il fatto di non mettere la solita carica agonistica testimonia, se qualcuno non lo avesse capito, che i calciatori sono uomini e non robot che accendi e spegni quando c'è da giocare le partite: il circo deve sempre andare avanti ma lo portano avanti dei ragazzi non dei robot. Lo avrei detto anche se avessimo vinto. Ad esempio per preparare una partita si guardano i video degli avversari e in quei video c'era un ragazzo che oggi non c'è più: abbiamo preferito non farlo. Bisogna capire che il calcio è fatto di persone e bisogna mettere le persone prima dei calendari, degli sponsor, delle televisioni: quando lo capiremo sarà sempre troppo tardi. Chi non vuol capire queste cose è perché non vuole capirle: noi stando fermi 15 giorni, se si fosse rinviata anche la partita di oggi, avremmo pagato uno scotto maggiore ma avremmo comunque preferito rinviarla. La giornata di oggi ce la porteremo dentro un po' tutti".

Maurizio Morante