Roma. Di Francesco: "Il Benevento ha carattere, noi bravi e pazienti"

Mister E. Di Francesco, Roma
Mister E. Di Francesco, Roma

E' soddisfatto mister Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, dopo la vittoria per 5-2 maturata contro il Benevento. Queste le sue parole ai microfoni di Mediaset Premium:

LA PARTITA - Siamo partiti molli, troppo lenti, pagando il nostro atteggiamento. Nella ripresa abbiamo cominciato ad allargare il gioco e ci siamo messi meglio in campo migliorando la prestazione. Il Benevento ha giocato bene ma noi siamo riusciti comunque a creare molte occasioni: ad essere onesto mi infastidiscono di più le due reti subite perché arrivate su situazioni evitabili. Questa vittoria deve essere un punto di partenza come deve esserlo per Dzeko e Defrel che hanno ritrovato il gol

DZEKO - Edin vive per il gol e dopo aver segnato la sua prestazione è cambiata anche a livello di gioco di squadra. La testimonianza è stata anche il rigore lasciato battere a Defrel nel finale. 

UNDER - Sono contento per lui, è un giocatore importante che può cambiare una partita come oggi. Bravo lui ma brava anche la squadra a metterlo nelle condizioni di poter fare male. In Italia non siamo abituati ad aspettare i giovani e questo mi fa rabbia perché a certi calciatori va concesso il giusto tempo. Under può diventare un leader se continuerà a lavorare in un certo modo, come sta già facendo.

SCHICK - Ha bisogno di continuità: è rientrato da un infortunio, ha fatto un solo allenamento con i compagni e gli ho concesso qualche minuto per fargli riprendere confidenza con il campo. Deve ritrovare la forma.

IL BENEVENTO - Ho trovato una squadra molto cambiata dopo il mercato. Sono sbarazzini, hanno carattere, sono compatti e vogliosi: daranno del filo da torcere a tutti. Siamo stati bravi ad avere la pazienza per ribaltare la partita.

Maurizio Morante