Calciomercato LIVE

Roma-Benevento 5-2: dopo Guilherme, Under suona la carica e la ribalta

I tifosi del Benevento all'Olimpico
I tifosi del Benevento all'Olimpico

Una Roma in emergenza a centrocampo affronta un Benevento che non ha smesso di credere al sogno salvezza. Di Francesco schiera Perotti come trequartista alle spalle di Dzeko con Under e El Shaarawi sugli esterni; saranno Gerson e Strootman a giostrare da schermi davanti alla difesa. De Zerbi propone Guilherme "falso nueve" e con Brignola, Djuricic e D'Alessandro a supporto; in mediana Viola e Sandro e Sagna siede inizialmente in panchina.

Dopo 5’ di studio è il Benevento a passare in vantaggio: Guilherme riceve palla al limite dell’area, evita tre avversari in dribbling e va alla conclusione verso la porta della Roma con la palla che termina la sua corsa in fondo al sacco; nulla ha potuto Allison proteso in tuffo. La Roma si scuote e ci prova prima al 9’ con El Shaarawi con un sinistro in corsa e poi ai 15’ con un colpo di testa di Dzeko su cross di Under: in ambedue i casi è attento Puggioni e respinge tutte e due le volte il pericolo. Al 20’ è ancora Dzeko di testa su calcio d’angolo che impatta la sfera ma trova la deviazione fortunosa di Viola con la spalla. La Roma pareggia al 26’: punizione dalla trequarti sinistra, Perotti tocca per Kolarov che mette al centro dove Fazio stacca più di tutti ed infila Puggioni nell'angolino alla sua destra. Dopo la rete del pari il ritmo della gara cala vistosamente. L’unica altra azione degna di nota è, sul finire della prima frazione, in favore della Roma: El Shaarawi, lanciato dalle retrovie, prova il sinistro in corsa ma trova Puggioni a coprire il suo palo e a deviare in corner. Alla battuta dell’angolo va Kolarov il cui spiovente in area viene impattato da Manolas che, però, non inquadra di poco lo specchio della porta ospite. La prima frazione termina, dunque, sull’1-1.

La Roma comincia in avanti il secondo tempo e va vicina al vantaggio con Dzeko sugli sviluppi di un corner. Il bosniaco ha più fortuna al 14’: Under mette il turbo sulla destra, fa secco Costa in velocità e mette al centro dove il numero nove della Roma colpisce di testa mandando la palla sotto la traversa della porta difesa da Puggioni. La Roma vola, Under è scatenato e 3’ dopo arriva il 3-1 firmato dal turco che mette in rete con un rasoterra di sinistro, di prima intenzione, a fil di palo, su preciso servizio di Perotti dalla sinistra. Alla mezzora la Roma cala il poker: Under, scatenato, si aggiusta palla sul sinistro e lascia partire un tiro a giro che termina la sua corsa in fondo alla rete giallorossa insaccandosi sul palo alla destra di Puggioni. La Roma si deconcentra per un minuto ed il Benevento ne approfitta per accorciare le distanze: Guilherme scatta a destra, serve Lombardi che mette un rasoterra al centro per l’accorrente Brignola che brucia Allison da pochi passi. La gara scorre via tranquilla ed al secondo dei 3’ di recupero quando Djimsiti, intervenendo in scivolata su un passaggio verso il centro di Dzeko, tocca la palla con il braccio: per il direttore di gara è calcio di rigore. Dzeko lascia la palla a Defrel che dal dischetto spiazza Puggioni per il 5-2 finale in favore della compagine di mister Di Francesco che bissa, così, il successo della scorsa domenica contro il Verona e si rilancia in vista della qualificazione alla prossima Champions superando anche la Lazio in classifica e piazzandosi al quarto posto.

Maurizio Morante