Paduli-Castelfranco 1-2: sugli scudi l'estremo difensore Moffa

Una fase di gioco
Una fase di gioco

Il Castelfranco ospite di un ottimo Paduli, in netta crescita rispetto alla prima parte di campionato e che arriva da 4 partite senza perdere, conquista una vittoria sofferta e riconquista il primato.

Primo tempo povero di emozioni, i ragazzi di Mustone non riescono ad imporre il proprio gioco, l'unico pericolo lo crea Giannini che salta un uomo e si ritrova solo davanti al portiere, la piazza ma è strepitoso l'estremo difensore del Paduli a deviare la conclusione in angolo.

Nel secondo tempo il Castelfranco sale in cattedra per 20 minuti: tanto basta ai ragazzi di Mustone per andare sul 2-0. Il vantaggio è frutto di un'azione tanto semplice quanto perfetta: Laudonio N. recupera palla a centrocampo e lancia in verticale D'angelico che, arrivato davanti al portiere, serve l'assist per Giannini che deve solo appoggiare la palla in rete. Il Castelfranco tiene alto il ritmo e continua ad attaccare: prima sfiora il raddoppio con una conclusione dal limite di Laudonio N. che fa la barba all'incrocio dei pali, poi lo trova grazie ad un rigore procurato da Giannini e trasformato da Antonucci L.. Raggiunto il doppio vantaggio, i ragazzi di Mustone subiscono il gioco del Paduli che, sugli sviluppi di un corner, trovano il goal che accorcia le distanze. Il Paduli ci crede e tenta in tutti i modi di raggiungere un prezioso pareggio ma trova sulla sua strada un fantastico Moffa che per tre volte nega la gioia del goal agli avversari e mantiene invariato il risultato.

Moffa, autore di una prestazione maiuscola, è il migliore in campo ed è anche grazie a lui se la porta del Castelfranco ha subito solo 5 reti in tutto il campionato, detenendo la miglior difesa. Come detto in precedenza, il Castelfranco rimane primo con due punti di vantaggio sul Buonalbergo e 4 sul Colle che occupa la terza posizione. Prossima gara interna contro il Foiano, valevole per l’ultima giornata di andata.

Fedele Panella