Calciomercato LIVE

S. Nicola-Sp. Pietrelcina 1-2: la zampata di Manco vale i 3 punti

Le squadre al fischio di inizio
Le squadre al fischio di inizio

Giornata no per i ragazzi di mister Letizia che hanno accusato eccessivamente le assenze che hanno portato ad una sconfitta non preventivata alla vigilia. Un plauso va sicuramente alla squadra ospite di mister Catullo, brava a chiudere gli spazi specialmente nel secondo tempo e incalzante nelle ripartenze. Da segnalare per la prima volta al “Clemente” un fischietto rosa, Carmela De Rosa, sezione di Napoli: più che sufficiente la sua prova.

PRIMO TEMPO.  La prima azione arriva dopo 4 minuti: i padroni di casa ci provano con Porrini che, da buona posizione dal limite, calcia debolmente. Il vento e il freddo fanno la loro parte e sul terreno del “Clemente” in certe condizioni climatiche è veramente difficile giocare una partita di calcio, specialmente dopo le abbondanti piogge cadute in questi ultimi giorni. Dal minuto 28 sembra che la partita si accenda: Porrini, in area, calcia a volo ma il portiere respinge mettendo il pallone fuori. Al 29’ corner per i verdeblu, alla battuta si presenta Sarniolo che mette la palla sul palo lungo dove Perretta di testa sfiora la rete mettendo di poco a lato. Al 31’ si sblocca il punteggio: ancora calcio d’angolo per il San Nicola, Sarniolo mette al centro, l’arbitro vede un fallo in area di rigore su Pascarella e concede la massima punizione. Sul dischetto si presenta Sarniolo che mette il suo settimo sigillo personale in questo campionato. Al 37’ sono ancora i ragazzi di mister Letizia a rendersi pericolosi ancora con Sarniolo che in piena area di rigore calcia bene e forte ma la mira è troppo centrale. I padroni di casa tengono bene il match fino al, purtroppo frequente, black out: Isernia, in un contrasto nella propria trequarti cade a terra, i verdeblu si fermano erroneamente pensando ad un fischio dell’arbitro, ne approfitta Brogna che prende palla e si in vola in area calciando un diagonale teso e forte sul quale Di Matteo non riesce ad intervenire. Sull’1-1 termina la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: Ci si sarebbe aspettati la reazione del San Nicola ma si vedono solo fraseggi e cavalcate sulle fasce senza impensierire la difesa ospite. Al 60’ il Pietrelcina ha l’occasione per portarsi in vantaggio, i verdeblu perdono palla nella tre quarti avversaria, veloce la ripartenza di Brogna che tutto solo si presenta davanti al portiere ma, in questa occasione, è bravo Di Matteo a chiudere lo specchio della porta respingendo il pallone in angolo. Il vantaggio ospite arriva al 71’: calcio di punizione da posizione defilata, si fa trovare pronto Manco che in spaccata sul secondo palo sorprende la difesa di casa realizzando così il goal del 2-1. Immediata risposta del San Nicola con Macari al 75’: Perretta fa partire un cross dalla destra, l’attaccante verdeblu appostato sul secondo palo colpisce di testa a botta sicura ma Minichiello con un gesto felino compie un grande intervento. L’ultima occasione degna di cronaca capita ancora sui piedi di Macari al 83’ che in area si gira calciando a volo ma anche qui Minichiello risponde presente mandando la palla in corner. Non succede più nulla fino al 93’ quando l’arbitro decreta la fine della partita.

Gioiscono giustamente gli ospiti che portano a casa tre punti d’oro portandosi provvisoriamente a più cinque dalla zona play out; in casa San Nicola, invece, questa sconfitta pesa come un macigno: in classifica rimangono fermi a quota 28 punti condividendo la quinta posizione (ultima per partecipare i play off) con il Volturno.

Ufficio Stampa Asd San Nicola Calcio 2009

La Redazione