V. Benevento. Romano: "Vi racconto il nostro 2017 sperando che..."

D. Romano, D.s. Virtus Benevento
D. Romano, D.s. Virtus Benevento

Tra le squadre sannite protagoniste del 2017 in 2a categoria non si può non annoverare la Virtus Benevento. Con il D.s. Danilo Romano abbiamo ripercorso i momenti più belli e più brutti dell'anno che volge al termine e analizzato i propositi per il 2018.

Qual è stato il momento più bello del 2017 calcisticamente parlando per te e la Virtus?

Il momento più bello è stato quando eravamo in lotta per la vittoria del campionato nella scorsa stagione. Purtroppo una serie di circostanze ed episodi a sfavore, ci hanno fatto perdere punti fondamentali che, poi, sarebbero stati decisivi almeno per il piazzamento play-off, che abbiamo comunque raggiunto sul campo senza poterli disputare per il distacco superiore ai 9 punti dalla seconda. Questo particolare, forse, ha aumentato ancora di più il rimpianto.

Quale invece il momento più brutto?

Di certo quando abbiamo seriamente rischiato di non poterci iscrivere al campionato in corso.Se oggi siamo in campo lo dobbiamo all'ennesimo sforzo del presidente Ranauro e al contributo di pochissime altre persone.

Quali sono le prospettive e i "desideri" per il 2018?

Prospettive e desideri restano sempre gli stessi: disputare un torneo all'insegna del divertimento e della competizione, cercando di migliorare, grazie anche al duo Ricciolino-Cagnale in panchina, i risultati ottenuti nelle ultime gare. Infine, la speranza che abbiamo da sempre è quella di trovare persone disponibili ad abbracciare un progetto low-cost come il nostro: il futuro, specie in tempi di crisi come questi, passa anche attraverso l'ingresso di nuovi soci, persone serie che possano aiutare a dare continuità a quanto fatto fino ad ora.

Maurizio Morante