Juniores. FeC. Catena: "Figc ma cosa mi combini?"

Il direttore Michele Catena, FeC Jun.
Il direttore Michele Catena, FeC Jun.
- 28587 letture

E' sia deluso che arrabbiato il direttore Michele Catena, responsabile della Juniores per la Forza e Coraggio, dopo il problema burocratico avuto con la Figc che causerà alla squadra beneventana lo stop momentaneo per uno dei suoi tesserati. E' lo stesso dirigente della FeC che ci racconta quanto avvenuto:

"Siamo alle solite, per colpa della burocrazia rischiamo che uno dei nostri ragazzi debba restare fermo fino al prossimo gennaio e non per nostre mancanze. Veniamo ai fatti: la scadenza per i tesseramenti era in data 15 settembre; noi abbiamo inviato il tesseramento del ragazzo in federazione in data 13 settembre così come testimoniato dal timbro sulla raccomandata. La Federazione ci ha scritto dicendoci che il trasferimento è arrivato in ritardo e non è quindi valido non tenendo assolutamente conto della data del timbro. Ho telefonato personalmente agli uffici federali per far presente la cosa e mi è stato detto di ricorrere contro tale decisione: anche questa è una cosa inaccettabile. Considerando i tempi con i quali tali questioni vengono decise sia noi che il ragazzo subiremmo comunque un danno visto che la prossima partita è in programma per il prossimo lunedì. Mi chiedo come si possa, nell'era della digitalizzazione e dell'uso di internet nella quotidianità, commettere ancora errori del genere che vanno a minare il lavoro e i sacrifici sia della società che dei nostri ragazzi. Speriamo solo in una rapida conclusione della vicenda: credo che almeno questo, la Figc ce lo debba".

Maurizio Morante