Benevento. D'Alessandro: "Abbiamo giocato male, c'è da lavorare"

Marco D'Alessandro, Benevento
Marco D'Alessandro, Benevento
- 57500 letture

E' Marco D'Alessandro il calciatore scelto dal Benevento per parlare ai media dopo la sconfitta contro il Perugia in Tim Cup:

"Il risultato è stato pesante e non dobbiamo cercare alibi con l'espulsione. Abbiamo giocato male e c'è da lavorare. Abbiamo preso un gol dove avremmo potuto far meglio, abbiamo fallito diverse occasioni nella prima mezzora e dobbiamo migliorare sotto diversi aspetti. E' stato un test, dobbiamo prenderlo per quello che è ma è un segnale che dobbiamo far meglio. La traversa? Pur se avessi segnato sarebbe stata una magra consolazione. Ci sono molti nuovi e dobbiamo conoscerci meglio: ci può stare perdere ma non così e non dobbiamo spaventarci. Il gap tra noi e le altre concorrenti alla salvezza ce lo dirà il campo: sappiamo che il salto di categoria non è semplice, le partite iniziali ci diranno a che punto siamo. Il nostro stadio deve essere il nostro fortino: oggi non era pieno ma è stupendo sentire i tifosi cantare anche sullo 0-4. Se riusciamo a non pagare il salto di categoria a livello mentale possiamo sicuramente fare bene. Non dobbiamo abbatterci nei momenti difficili e mai abbassare l'intensità. Sarei potuto andare altrove ma avevo voglia di mettermi in gioco in una squadra che mi ha dato fin da subito tanta fiducia. Voglio crescere sotto il punto di vista della personalità e della responsabilità".

Maurizio Morante