Calciomercato in tempo reale

Benevento. Gioia per i nuovi arrivi, reazioni diverse per i prezzi...

La Curva Sud del Benevento
La Curva Sud del Benevento
- 78718 letture

Da ieri sono ufficiali due cose per il Benevento Calcio: l'arrivo in giallorosso dell'esterno sinistro difensivo Di Chiara, dal Perugia, e l'inizio della campagna abbonamenti per la prima stagione dei giallorossi in serie A.

La prima notizia, l'arrivo di Di Chiara, unitamente alla quasi-ufficialità di un altro nuovo arrivo che corrisponde al nome di Marco D'Alessandro, ha lasciato i tifosi della Strega con ampi sorrisi sui volti. Quei sorrisi, però, dopo qualche minuto sono stati "offuscati" dalla pubblicazioni dei prezzi degli abbonamenti per la prossima stagione. 

Il Benevento è al quarto posto tra i club più "cari" per quanto riguarda gli abbonamenti nel settore "popolare": davanti alla società giallorossa si piazzano la Juventus, il Napoli e la Spal (che ha prima "sparato" molto alto per poi rivedere tutti i prezzi); insieme al Benevento, al quarto posto, c'è il Crotone. 

Varie le reazioni suscitate e diffuse via social e stampa. I consiglieri Scarinzi ed Aversano, con un comunicato congiunto, hanno chiesto alla società di attuare misure di "protezione" per "creare condizioni di pari opportunità tra i tifosi". Il consigliere Enzo Lauro ha commentato giudicando equi i prezzi delle tessere stagionali ma invitando la società, se possibile, ad offrire sconti per famiglie o pagamenti dilazionati per chi non può permettersi spese elevate in una sola soluzione.

Anche la Curva Sud ha fatto sentire la propria voce con un comunicato: nello stesso si giudicano equi i prezzi ma si fa notare quanto sia poca la differenza tra il prezzo del settore popolare e quello dei distinti, fattore che potrebbe convincere dei tifosi a "migrare" verso altre zone dello stadio. Inoltre i ragazzi della Curva, dando voce a quanti vengono allo stadio con la propria famiglia, chiedono un abbassamento dei prezzi per i bambini al di sotto dei 10 anni e misure che possano appunto favorire quegli interi nuclei familiari che hanno il cuore dipinto di giallorosso.

C'è, però, un punto fermo nelle opinioni di tutti: la certezza che la società giallorossa, conscia del momento di gioia della città e della situazione economica che la perseguita, non resterà insensibile all'appello di quei tifosi che hanno contribuito, insieme a mister Baroni e ai suoi ragazzi, alla realizzazione di un sogno.

Maurizio Morante